Vitantonio Liuzzi è fra quei piloti che cercano la riconferma in vista della prossima stagione. Sicuramente il fatto di correre per una scuderia come l’HRT con pochi fondi a disposizione complica le cose, poiché potrebbero esserci ragazzi in grado di portare in dote alla squadra importanti fondi da investire. Tuttavia bisogna sottolineare come l’italiano si sia prodigato in tutti i modi per far crescere una vettura ben lontana dalla sufficienza.

Liuzzi punta con decisione alle ultime cinque gare stagionali: “Stiamo raggiungendo la parte finale del Campionato con il prossimo evento in Giappone – ha affermato ai microfoni – Suzuka è uno dei miei circuiti preferiti e certamente uno dei più belli. È un tracciato davvero veloce e tecnico dove il set-up e l’aerodinamica sono le chiavi per avere un buon risultato. Non sarà un luogo semplice per noi ma lotteremo sino alla fine. Siamo proprio motivati a continuare a spingere fino al termine della stagione”.

Sono tante le variabili che possono condizionare il fine settimana: “Le condizioni del tempo sono incerte, il che potrebbe essere interessante in quanto l’esposizione alla variabilità meteorologica può darci una migliore opportunità di raggiungere un buon risultato – ha esaminato Liuzzi – Per questo Gran Premio ho voluto mostrare il mio rispetto alle vittime del terremoto che ha colpito il Giappone quest’anno, indossando un casco in edizione speciale chiamato “Embracing Japan” e creato da Kaos Design. In seguito il casco verrà messo all’asta ed il ricavato verrà devoluto in beneficenza”.

Mattia Fachinetti


Stop&Go Communcation

Vitantonio Liuzzi è fra quei piloti che cercano la riconferma in vista della prossima stagione. Sicuramente il fatto di correre […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/10/f1-011011-liuzzi.jpg A Suzuka Vitantonio Liuzzi con un casco speciale da mettere poi all’asta