Ancora una volta la Sauber riesce a piazzare una sua monoposto nella top ten della sessione di qualifica del sabato, ma sul tortuoso circuito dell’Hungaroring il nono posto è ad appannaggio della #22 dello spagnolo Pedro de la Rosa, che entra per la seconda volta in stagione nella Q3 e ripete il brillante risultato conseguito sul circuito di Silverstone. “Sono molto soddisfatto della mia performance ma ancor di più sono fiero del team”, ha dichiarato il catalano. “La macchina era perfetta e questo risultato dimostra gli enormi progressi che tutti i tecnici hanno compiuto sulla monoposto. Domani cercherò di stare alla larga dai problemi alla partenza e durante il primo giro e subito dopo ho intenzione di spingere al massimo per ottenere qualche punto”.
 
Obiettivo top 10 raggiunto anche per il tedesco Nico Hulkenberg della Williams, che artiglia per una questione di millesimi l’accesso in Q3 e si accontenta di una soddisfacente decima posizione di partenza. “Raggiungere la Q3 è comunque un successo per noi come per tutti coloro che non fanno parte dei top team. Le Renault e la Sauber di de la Rosa erano troppo forti quest’oggi anche se solo un paio di decimi ci dividono. E’ molto difficile superare su questo circuito ma speriamo di avere un passo gara così competitivo da permetterci qualche manovra di sorpasso”.
 
Tutt’altro stato d’animo veste il britannico Jenson Button, secondo nella generale dietro al compagno di squadra in McLaren, Lewis Hamilton, e rimasto incredibilmente fuori dalla Q3 per pochi ma fatali millesimi. “Stamattina avevamo lavorato ottimamente sulla vettura e anche se si sentiva il distacco tra i due top team, non eravamo comunque poi così delusi. Purtroppo questo pomeriggio non sono riuscito a trovare il giusto feeling con le mescole morbide e avevo troppo poco grip. Il lato positivo è che partirò dal lato pulito del tracciato e sperò di recuperare subito un buon numero di posizioni e di portarmi a ridosso dei primi. Ho ancora due nuovi set di gomme per la gara e quindi ripongo molte speranze in buon risultato di racimolare un bel pò di punti”. Button scatterà quindi dall’undicesima piazzola nella gara di domani.
 
Nessuna Q3 per il plurititolato Michael Schumacher (Mercedes), che è costretto anche qui in Ungheria a guardare in alto il compagno di squadra, Nico Rosberg, qualificatosi sesto. Per il tedesco, ritornato alle corse dopo una pausa durata tre anni, domani sarà una gara in rimonta dalla 14esima piazza. “Ovviamente la qualifica odierna non ha rispettato le attese. Dopo la prestazione di ieri, abbiamo deciso di provare un diverso assetto che ci è sembrato migliore del precedente durante le prove mattutine ma che invece è sceso di performance con il caldo sceso sul tracciato nel pomeriggio. Il setup dovrebbe comunque dare i suoi frutti in gara anche se partirà dalla settima fila renderà il tutto davvero complicato. Inoltre scatterò dal lato sporco della griglia e sarà difficile avere un buono scatto”.

Francesco Parrotta


Stop&Go Communcation

Ancora una volta la Sauber riesce a piazzare una sua monoposto nella top ten della sessione di qualifica del sabato, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/f1-310710-031.jpg ­Budapest, Day 2: Obiettivo Top 10 raggiunto per Sauber e Williams. Delusione per Button e Schumacher