Con due gare piene di emozioni vinte dal giovane cileno Martin Scuncio (CO2 Motorsport) si è conclusa la prima edizione del Winter Trophy 2008 della F.2000 Light. Un risultato che onora il talento sudamericano, alla prima gara con una vettura con telaio in carbonio dopo una gara 1 tutta in rimonta risolta solamente a due giri dalla fine sul compagno di scuderia Thiemo Storz. Nella seconda prova il pilota cileno ha invece realizzato una marcia trionfale dominando dal primo all’ultimo giro. Al secondo posto nella classifica assoluta l’altro under 17 Giovanni Venturini (CO2 Motorsport) con due ottimi secondi posti assoluti, mentre il terzo posto lo conquista Alberto Bassi (CO2 Motorsport) con la costanza di un quarto ed un sesto posto.

Nella Under 17 dietro i primi dell’assoluta Scuncio e Venturini è il belga Ludwig Ghidi (CO2 Motorsport) a chiudere il podio dopo un week end pieno di sfortuna. In gara 1 il belga ha dovuto abbandonare il discorso vittoria fin da subito per un contatto con Fabrizio Comi (Alan racing) nel corso del primo giro, mentre nella seconda ha chiuso al quarto dopo essere partito dalla pole ed aver mantenuto la seconda posizione fino all’ultimo giro.

Discorso diverso nella classifica riservata alle F3 dove a dare spettacolo è Mauro Brozzi che dopo l’errore di gara 1 si è rifatto nella seconda prova con una gran rimonta ed il terzo posto assoluto. Gara 1 è andata invece a Luigi Folloni bravo a sfruttare al meglio gli errori delle altre Dallara in pista, conquistando la vittoria ed il secondo posto nell’assoluta delle Formula 3.

L’alloro riservato ai gentleman della Over è andato al rientrante Marco Spiga (Emmegi Racing) che a 18 anni dall’ultima gara in monoposto ha conquistato un decimo e tredicesimo posto assoluto che gli è valso la vittoria nella Over.

Molta sfortuna per il tedesco Thiemo Storz (CO2 Motorsport) che ha raccolto molto meno di quanto avrebbe sperato dopo le qualifiche. Il pilota dal team CO2 dopo essere stato in testa per buona parte della gara si è visto sorpassare negli ultimi due giri prima da Scuncio e poi da Venturini, chiudendo comunque sul podio. Molto peggio è andata in gara 2 dove per un problema al via è stato costretto a partire dal fondo chiudendo solamente decimo.

Cronaca Gara 1 – Al via parte bene il poleman Storz che riesce a tenersi dietro la Formula 3 di Brozzi e Scuncio che sono in lotta per la seconda posizione, seguiti da Pagani (Alan Racing), Ghidi e Venturini. Per il belga ed il pilota dell’Alan Racing la gara finisce qui a causa di un contatto che li costringerà ambedue al ritiro, ma le emozioni non finiscono e alla fine del secondo giro Brozzi in rimonta su Scuncio si fa beffare dalle gomme ancora fredde e si gira all’ultima curva. I primi giri vedono così Storz comodamente in testa seguito da Scuncio, Venturini, Bassi, Veronesi (CO2 Motorsport), Pizzico (Tj Emme). Le emozioni iniziano da metà gara con Venturini che sale in cattedra diventando il più veloce in pista e recuperando sui primi due. Il cileno spinto dal terzo è costretto ad abbassare il ritmo recuperando su Storz. L’epilogo è negli ultimi due giri con un gran sorpasso di Scuncio alla Cavanella Po sul tedesco che viene beffato il giro successivo anche da Venturini. Dietro i primi 3 sono Domenico Ferlito (Tomcat), il francese Fernet (Ap Motorsport), Luca e Marco Spiga (Emmegi Racing) a dare emozioni con una battaglia durata per buona parte della gara e chiusa nell’ordine.

Cronaca Gara 2 – Al via di gara 2 parte male Ghidi dalla pole facendosi beffare da Scuncio. Il tema della prima metà di gara è la splendida battaglia a tre per la vittoria tra Scuncio, Ghidi e Venturini. Archiviati i primi nove giri l’italiano apre gli indugi e passa il belga conquistando la seconda posizione, mentre davanti Scuncio scappa e si invola verso la vittoria. Alle loro spalle è invece Brozzi a dare spettacolo con una gran rimonta nel finale che gli permetterà di conquistare il podio su Ghidi, sfiorando il secondo posto. Chiude al quinto posto il francese Vernet, seguito da Bassi e Ferlito dopo una battaglia durata per tutta la gara. Solamente decimo Storz che dopo aver fatto spegnere il motore sulla griglia è stato costretto a partire dal fondo recuperando sette posizioni.

Nella foto, Ludwig Ghidi (CO2 Motorsport)

Le Classifiche

Qualifiche – 1. Tiemo Storz (CO2 Motorsport) 1'14"558; 2. Mauro Brozzi (Bellspeed) 1'14"583 *; 3. Martin Scuncio (CO2 Motorsport) 1'14"641; 4. Ludwig Ghidi (CO2 Motorsport) 1'14"680; 5. Giovanni Venturini (CO2 Motorsport) 1'14"857; 6. Gilles Pagani (Alan Racing) 1'14"974 *; 7. Christophe Vernet (AP Motorsport) 1'15"026; 8. Fabrizio Comi (Alan Racing) 1'15"039 *; 9. Pierlugi Veronesi (CO2 Motorsport) 1'15"213; 10. Domenico Ferlito (Tomcat) 1'15"336; 11. Alberto Bassi (CO2 Motorsport) 1'15"416; 12. Andrea Leoni (Alan Racing) 1'15"702; 13. Luca Pizzico (Tj Emme) 1'15"735; 14. Marco Spiga (Emmegi Racing) 1'16"534; 15. Luca Spiga (Emmegi Racing) 1'17"069; 16. Luca Folloni (Emmegi) 1'18"369

* monoposto di formula 3

Gara 1 – 1. Martin Scuncio (CO2 Motorsport) 21 giri in 26'35"429 alla media di 128,035 Km/h; 2. Giovanni Venturini (CO2 Motorsport) a 0"414; 3. Thiemo Storz (CO2 Motorsport) a 3"651; 4. Alberto Bassi (CO2 Motorsport) a 4"108; 5. Pierlugi Veronesi (CO2 Motorsport) a 7"548; 6. Luca Pizzico (Tj Emme) a 24"969; 7. Domenico Ferlito (Tomcat) a 27"061; 8. Christophe Vernet (AP Racing) a 37"110; 9. Luca Spiga (Emmegi Racing) a 50"676; 10. Marco Spiga (Emmegi Racing) a 1'02"963; 11. Andrea Leoni (Alan Racing) a 1'03"149; 12. Luigi Folloni (Bellspeed) a 1 giro *

Giro più veloce gara 1 – il 10. di Martin Scuncio in 1’14"992 alla media 129,710 Km/h

Gara 2 – 1. Martin Scuncio (CO2 Motorsport) 20 giri in 25'16"787 alla media di 128,261 Km/h; 2. Giovanni Venturini (CO2 Motorsport) a 1"046; 3. Mauro Brozzi (Bellspeed) a 1"289 *; 4. Ludwig Ghidi (CO2 Motorsport) a 4"361; 5. Christophe Vernet (AP Racing) a 9"482; 6. Alberto Bassi (CO2 Motorsport) a 10"218; 7. Domenico Ferlito (Tomcat) a 10"606; 8. Pierlugi Veronesi (CO2 Motorsport) a 13"818; 9. Luca Pizzico (Tj Emme) a 21"850; 10. Thiemo Storz (CO2 Motorsport) a 23"078; 11. Andrea Leoni (Alan Racing) a 41"919; 12. Gilles Pagani (Alan Racing) a 42"276 *; 13. Luca Spiga (Emmegi Racing) a 53"341; 14. Marco Spiga (Emmegi Racing) a 53"409; 15. Luigi Folloni (Bellspeed) a 1 giro *

Giro più veloce gara 2 – il 10. di Martin Scuncio in 1’14"992 alla media di 129,710 Km/h

Assoluta – 1. Scuncio 66 punti (1. Under 17); 2. Venturini 56 (2. Under 17); 3. Bassi 40; 4. Storz 37; 5. Veronesi & Vernet 34; 7. Ferlito 32; 8. Pizzico 30; 9. Ghidi 29 (3. Under 17); 10. Brozzi 28 (1° F3); 11. L. Spiga & Leoni 16; 13. M. Spiga 12 (1° Over 40); 14. Folloni 7 (2° F3); 15. Pagani 6 (3° F3); 16. Comi 1 (4° F3)

Classifica team – 1. CO2 Motorsport 262 punti; 2. AP Motorsport 34; 3. Tomcat Racing 32; 4. Bellspeed 35; 5. TJ Emme 30; 6. Emmegi Racing 28; 7. Alan Racing 23

* Su vetture Formula 3


Stop&Go Communcation

Con due gare piene di emozioni vinte dal giovane cileno Martin Scuncio (CO2 Motorsport) si è conclusa la prima edizione […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/ghidi_adria_wt_light2008.jpg Light – Winter Trophy – Adria: Il cileno Martin Scuncio “reuccio” nel Polesine