Condizioni pessime a Varano nella seconda e ultima giornata di test per alcune squadre della Formula Renault 2.0 italiana. Pioggia e freddo hanno infatti fortemente condizionato le prestazioni degli undici drivers scesi in pista; i tempi nel corso della mattinata si sono inevitabilmente alzati rispetto alla giornata di ieri, per poi scendere costantemente con la pista che è andata via via asciugandosi. Alla fine però il tris di testa, tanto nella prima che nella seconda sessione, è rimasto lo stesso: Kouzkin, Cinti e Buttarelli. Con l'esatto ordine di ieri quindi, con l'italo-russo della AP a menar le danze davanti all'esperto Cinti (Tomcat) e al sempre più sorprendente Samuele Buttarelli, a suo agio anche sul bagnato sulla monoposto targata Cram Competition.

I cronometri, dichiarati dai rispettivi team manager, indicano un 1'05"42 quale best lap di giornata fatto registrare da Kouzkin, tallonato da Cinti (1'05"60) e Buttarelli (1'06"45) che non ha però potuto sfruttare il giro buono per calare ancora il suo miglior crono. Alle loro spalle spunta il laziale Mattia Bernardi (Team Viola), seguito nell'ordine da Cola, Dueck, Roda, Gandolfi, Freitas ed Hernandez. Per la cronaca, un pò tutti i piloti hanno cercato di sfruttare alla fine la pista bagnata per adattarsi alla guida sull'asfalto viscido provando i giusti assetti.

I tempi – Test Varano – 28 Febbraio 2008

1

Alessandro Kouzkin  AP1:05.420
2Riccardo CintiTomcat1:05.600
3Samuele ButtarelliCram1:06.450
4Mattia BernardiViola1:06.500
5Alberto ColaAP1:06.600
6Tyler DueckCram1:06.800
7Andrea RodaTomcat1:07.000
8Pietro GandolfiEmmebi1:07.200
9Octavio FreitasCram1:07.400
10Felix DuarteTJEmme1:09.000
11Edgard HernandezFacondini1:10.600

* Tempi dichiarati dai rispettivi Team Manager

Nella foto, Samuele Buttarelli (Cram Competition)


Stop&Go Communcation

Condizioni pessime a Varano nella seconda e ultima giornata di test per alcune squadre della Formula Renault 2.0 italiana. Pioggia […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2011/12/buttarelli_varano_test.jpg I – Test Varano Day 2: Il tris