Quattro su quattro: nello spazio di due weekend al Nurburgring, tra i campionati NEC ed Eurocup di Formula Renault 2.0, Stoffel Vandoorne ha lasciato agli avversari soltanto le briciole. Il belga ha servito l’en-plein oggi in Gara 2, sicuramente la più difficile a causa delle condizioni meteo, ma in cui ancora una volta si è dimostrato impeccabile e bravo nel compiere le giuste scelte strategiche.

Dopo la pioggia caduta durante la manche della F.Renault 3.5, la corsa è stata dichiarata “wet” dai commissari. L’asfalto umido ha convinto diversi concorrenti a optare per le coperture da bagnato, tra cui Daniil Kvyat.

Il poleman Vandoorne, al contrario, ha preferito giocare la carta delle slick: ha dovuto stringere i denti nelle fasi iniziali, perdendo qualche posizione, ma la pista si è rapidamente asciugata premiando questa mossa.

All’inizio del quarto giro, alla ripartenza dopo la safety-car causata in apertura dall’incidente tra Alex Albon e Meindert van Buuren nella Mercedes Arena, l’alfiere del team Kaufmann si è quindi riportato in vetta superando il finnico Mikko Pakari, che a sorpresa era passato al comando dopo il clamoros contatto tra lo stesso Kvyat e Oliver Rowland.

Vandoorne ha quindi preso il largo e tagliato il traguardo in scioltezza, mentre alle sue spalle è infuriata la battaglia per il podio. Il 2° posto alla fine è stato conquistato da Melvile McKee, il quale ha resistito alla pressione di Pierre Gasly e Paul-Loup Chatin. 5° piazza per Jordan King, davanti a Steijn Schothorst e Javier Tarancon.

Disastro per Kvyat: il russo, pur proseguendo, ha chiuso appena 22° con evidenti difficoltà nel finale come per tutti i colleghi che avevano optato per le Michelin intagliate. Stesso destino per Pakari, 23°. Il pupillo Red Bull perde così la leadership in classifica generale proprio ai danni di Vandoorne.

Subito fuori pista Nyck De Vries, mentre Norman Nato ha abbandonato dopo una toccata in cui ha rimediato una foratura al posteriore.

Classifica

01. Stoffel Vandoorne – Josef Kaufmann Racing – 12 giri
02. Melville McKee – Interwetten Racing – +10.786
03. Pierre Gasly – R-Ace Grand Prix – +12.371
04. Paul-Loup Chatin – Tech 1 Racing – +15.957
05. Jordan King – Manor MP Motorsport – +16.185
06. Steijn Schothorst – Manor MP Motorsport – +17.050
07. Javier Tarancon – RC Formula – +19.359
08. Felipe Fraga – Tech 1 Racing – +28.786
09. Andrea Pizzitola – R-Ace Grand Prix – +29.090
10. Guilherme Silva – Interwetten Racing – +29.485
11. Nick Cassidy – Fortec Motorsport – +29.848
12. Pieter Schothorst – Josef Kaufmann Racing – +30.051
13. Roman Mavlanov – Tech 1 Racing – +30.410
14. Matthieu Vaxiviere – Tech 1 Racing – +32.296
15. Gabriel Casagrande – Mark Burdett Motorsport – +41.398
16. Ed Jones – Fortec Motorsport – +43.550
17. Yu Kanamaru – KTR – +46.927
18. Esteban Ocon – Tech 1 Racing – +52.018
19. Tanart Sathienthirakul – Manor MP Motorsport – +57.024
20. Alessandro Latif – Atech Reid GP – 59”718
21. Oscar Tunjo – Tech 1 Racing – +1:07.132
22. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – +1:07.430
23. Mikko Pakari – Fortec Motorsport – +1:14.416
24. Jake Dennis – Fortec Motorsport – +1:14.718
25. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – +1:16.698
26. Ignazio D’Agosto – KTR – +1:37.126

Ritirati

26. Leo Roussel – ARTA Engineering 9 giri
27. William Vermont – ARTA Engineering – 8 giri
28. Christof Von Grunigen – Epic Racing – 6 giri
29. Miki Weckstrom – KTR – 5 giri
30. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – 5 giri
31. Oliver Rowland – Fortec Motorsport – 1 giro
32. Alex Riberas – Josef Kaufmann Racing – 1 giro
35. Alexander Albon – Epic Racing – 1 giro
37. Meindert van Buuren – Manor MP Motorsport – 1 giro
33. Norman Nato – RC Formula – 1 giro
38. Nyck De Vries – R-Ace Grand Prix – 0 giri

Jacopo Rubino


Stop&Go Communcation

Quattro su quattro: nello spazio di due weekend al Nurburgring, tra i campionati NEC ed Eurocup di Formula Renault 2.0, […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/frenault-010712-02.jpg Eurocup – Nurburgring, Gara 2: Vandoorne fa en-plein