Praticamente con lo stesso copione di ieri, Daniil Kvyat fa doppietta sulla pista di casa: al Moscow Raceway il pilota russo ha conquistato anche Gara 2 dell’Eurocup Formula Renault 2.0, portandosi subito al comando con una migliore partenza rispetto al poleman Stoffel Vandoorne.

Il confronto tra il pupillo Red Bull e il rivale è stato giocato tutto sui decimi… e sui nervi. Sempre negli scarichi del leader, il belga del team Josef Kaufmann Racing non è riuscito però a tentare un attacco, dovendo perciò accontentarsi della piazza d’onore.

Questo risultato ribalta di nuovo le gerarchie in classifica generale, dove Kvyat torna davanti per un solo punto sul suo diretto antagonista (147 a 146). Ormai per il titolo sembra davvero una lotta a due, visto che Norman Nato, terzo, è appena a quota 72.

Poche le emozioni in questa manche, condita soltanto da qualche goccia di pioggia che in alcuni frangenti ha disturbato i corridori e provocato alcune uscite di pista nelle retrovie. Momento curioso, invece, quello in cui il gruppetto di vertice è andato largo in sequenza in uscita dall’ultima curva, senza tuttavia particolari conseguenze.

Il terzo gradino del podio è andato nelle mani di Oliver Rowland, bravo a resistere fino alla fine alla pressione di un minaccioso Nyck De Vries, che dopo uno start non impeccabile si era però rifatto superando il già citato Nato. Il francese, toccatosi con Patrick Kujala nelle battute conclusive, è poi giunto 9° al traguardo.

5° posto quindi per il finnico, seguito da Stefan Wackerbauer, Melville McKee e Pierre Gasly. Paul-Loup Chatin (10°) completa la zona punti.

Dopo la pausa estiva, l’Eurocup Formula Renault 2.0 tornerà in azione a metà settembre sul tracciato di Budapest.

Classifica

01. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport –
02. Stoffel Vandoorne – Josef Kaufmann Racing – +0.620
03. Oliver Rowland – Fortec Motorsports – +8.799
04. Nyck De Vries – R-Ace GP – +9.198
05. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – +9.602
06. Stefan Wackerbauer – Koiranen Motorsport – +9.903
07. Melville Mckee – Interwetten Racing – +11.459
08. Pierre Gasly – R-Ace GP – +11.752
09. Norman Nato – RC Formula – +11.857
10. Paul Loup Chatin – Tech 1 Racing – +14.485
11. Oscar Tunjo – Tech 1 Racing – +15.385
12. Andrea Pizzitola – R-Ace GP – +16.341
13. Stijn Schothorst – Manor MP Motorsport – +18.953
14. Guilherme Silva – Interwetten Racing – +19.942
15. Timmy Hansen – Interwetten Racing – +21.967
16. William Vermont – ARTA Engineering – +23.300
17. Miki Weckstrom – KTR – +23.839
18. Javier Tarancon – RC Formula – +28.618
19. Christof Von Grunigen – Epic Racing – +35.080
20. Pieter Schothorst – Josef Kaufmann Racing – +36.329
21. Meindert Van Buuren – Manor MP Motorsport – +43.641
22. Konstantin Tereschenko – Epic Racing – +48.926
23. Alexey Chuklin – Fortec Motorsports – +52.792
24. Roman Beregech – Atech Reid GP – +1:02.387
25. Yu Kanamaru – KTR – a 1 giro
26. Leo Roussel – ARTA Engineering – a 2 giri

Ritirati

27. Roman Mavlanov – Tech 1 Racing – 13 giri
28. Matthieu Vaxiviere – Tech 1 Racing – 9 giri
29. Ignazio D’Agosto – KTR – 8 giri
30. Ed Jones – Fortec Motorsports – 7 giri
31. Esteban Ocon – Koiranen Motorsport – 7 giri
32. Alex Riberas – Josef Kaufmann Racing – 0 giri
33. Mikko Pakari – Fortec Motorsport – 0 giri
34. Jordan King – Manor MP Motorsport – 0 giri


Stop&Go Communcation

Praticamente con lo stesso copione di ieri, Daniil Kvyat fa doppietta sulla pista di casa: al Moscow Raceway il pilota […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/frenault-150712-02.jpg Eurocup – Moscow Raceway, Gara 2: Kvyat profeta in patria