Weekend perfetto, quello del Red Bull Ring, per Daniil Kvyat. Una vittoria sabato in Gara 1 con il bagnato e quindi il bis in Gara 2, domenica, in condizioni di asciutto: nessuna sbavatura in Austria per il pilota russo del team Koiranen Motorsport, che ha portato a cinque il numero dei suoi successi nella F.Renault 2.0 Alps e messo a segno punti importanti che gli hanno consentito di risalire secondo in classifica.

Ma il quinto dei sette doppi appuntamenti della serie riservata alle monoposto 2 litri ha anche confermato leader del campionato il transalpino Norman Nato (RC Formula), che proprio in Gara 2 ha concluso sesto. Due terzi posti per la rivelazione Esteban Ocon, 15 anni, compagno di squadra di Kvyat. Ma a mettersi in evidenza nella circostanza è stato pure il giovane britannico Melville McKee.

Due quarti posti per il brasiliano Victor Franzoni, che in qualifica aveva messo a segno la sua prima pole, mentre lo spagnolo Patrick Kujala ha concluso il weekend con un quinto piazzamento. Sfortunati i fratelli De Val (GSK Grand Prix). Nicola è rimasto coinvolto in un contatto con il colombiano della Tech 1 Racing Oscar Tunjo mentre era sesto, mentre Stefano ha lamentato un problema elettrico. Bilancio negativo, infine, per il transalpino Paul-Loup Chatin, solamente 14° e 12° alla bandiera a scacchi.

Alex Albon è più lesto in partenza del poleman Franzoni e va subito al comando. Dietro di lui si accoda il brasiliano, che nel corso del primo giro torna davanti a tutti. Rientra ai box Tunjo dopo un incidente con Nicola De Val, mentre Kvyat risale secondo e all’inizio del terzo giro attacca con successo Franzoni in fondo al rettilineo del traguardo. Scivola settimo Albon, mentre è Ocon a portarsi terzo.

Quindi, ancora un avvicendamento nelle posizioni più avanzate, con Ocon che ha la meglio su Franzoni. Stefan Wackerbauer compie invece un testacoda. Ai box anche Stefano De Val, che aveva già compiuto precedentemente una sosta. Il polacco Alex Bosak parcheggia la sua vettura proprio di fronte al muretto dei box. Ottima gara quella di McKee, che si ritrova quarto. Il britannico riesce a sfilare anche Franzoni, portandosi pure all’attacco di Ocon. Manovra che gli riesce a pochi minuti dallo scadere del tempo utile. Per Kvyat il successo è garantito.

Il prossimo appuntamento tra poco più di un mese, il 6 e 7 ottobre, sul circuito toscano del Mugello.

Classifica (Top 10)

01. Daniil Kvyat – Koiranen Motorsport – 18 giri
02. Melville McKee – Interwetten – +7.751
03. Esteban Ocon – Koiranen Motorsport – +10.270
04. Victor Franzoni – Koiranen Motorsport – +11.889
05. Patrick Kujala – Koiranen Motorsport – +12.916
06. Norman Nato – RC Formula – +13.289
07. William Vermont – Arta Engineering – +13.829
08. Leo Roussel – Arta Engineering – +20.082
09. Felipe Fraga – Tech 1 Racing – +21.019
10. Guilherme Silva – Interwetten – +22.004


Stop&Go Communcation

Weekend perfetto, quello del Red Bull Ring, per Daniil Kvyat. Una vittoria sabato in Gara 1 con il bagnato e […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/frenault-020912-02.jpg Alps – Spielberg, Gara 2: Per Daniil Kvyat è doppietta