Novità importanti per quanto riguarda i piloti al via nel Mondiale Rallycross: il vicecampione europeo della top-class Davey Jeanney rimpiazzerà il canadese (impegnato ad Indy) sulla Peugeot 208 di Albatec nella gara inglese di fine maggio, mentre a Mettet il team Marklund schiererà una terza polo per il ralysta Francois Duval.

E’ un innesto importante, quello che Albatec si assicura per la gara di casa: a sostituire Jacques Villeneuve sul mitico circuito di Lydden Hill, fra due settimane, sarà il francese Davy Jeanney (nella foto in azione la scorsa stagione). Non un rimpiazzo qualunque, dunque, visto che il transalpino è stato l’unico capace di impensierire il russo Timerzyanov nella sua cavalcata al titolo europeo SuperCar dello scorso anno. Pilota esperto, veloce e concreto, Jeanney rappresenta quanto di meglio il team inglese possa mettere in macchina in questo momento. E non solo per una questione di prestazioni: il disastroso esordio portoghese ha chiaramente evidenziato come Albatec sia il top team più indietro nella preparazione delle auto; in questo senso, Jeanney potrà dare un contributo importante, da grande specialista di rallycross qual è.

Ho un ottimo rapporto con Andy Scott (team manager nonché pilota del team britannico, ndr), ci conosciamo bene e siamo stati avversari da tempo; davvero non c’era motivo per non accettare questa offerta – conferma un entusiasta Jeanney –. Non potendo disputare l’intera stagione, questa occasione rappresenta per me una sorta di bonus in vista del prossimo anno. Penso che si possa fare molto bene a Lydden Hill, circuito che conosco e sul quale ho sempre fatto molto bene: la top5 se non il podio sono l’obiettivo, anche se la concorrenza sarà decisamente agguerrita…”.

Al via una tantum, ma altrettanto atteso ai vertici della classifica, è anche Francois Duval. Il quale disputerà la gara di casa, a Mettet, a metà luglio. Unico belga ad essersi aggiudicato una prova del Mondiale Rally, Duval correrà con la terza Polo del team Marklund: un’attrazione importante aggiuntiva per il pubblico locale, già di per se piuttosto attento quando si parla di rallycross.

L’ex fordista, peraltro, non è nuovo ad esperienze in questa categoria, avendo disputato e vinto su una Focus la tappa dell’Europeo del 2010 (allora però a Massmechelen). Non a caso, a Mettet la sua Polo avrà il numero 30, lo stesso che Duval aveva in occasione della vittoriosa gara di quattro anni fa: “Mi auguro che il numero 30 mi porti fortuna – commenta il 33enne, che tra l’altro abita a pochissime decine di chilometri dal circuito di Mettet – , ma soprattutto sono felice di poter correre con una Polo, vista la competitività mostrata in questo inizio di stagione. Da tempo lavoravo con i miei partner sulla possibilità di correre la gara belga e siamo arrivati al nero su bianco non appena si è concretizzata l’opportunità di correre con questa vettura”.

La presenza-spot di Duval alimenta la speranza di vedere almeno un italiano di grido impegnato nella tappa di Franciacorta e rafforza l’ipotesi che a correre sul circuito bresciano sia Gigi Galli, buon protagonista nel Mondiale Rally dal quale è uscito dopo l’incidente in Germania dell’agosto 2008.

Paolo Bellodi

Twitter: @paolobellodi


Stop&Go Communcation

Novità importanti per quanto riguarda i piloti al via nel Mondiale Rallycross: il vicecampione europeo della top-class Davey Jeanney rimpiazzerà […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/2013_eurorx_jeanney.jpg Un supplente molto speciale per Villeneuve a Lydden Hill. E in Belgio ci sarà Duval sulla Polo