Ultimi giorni di caccia nel Mondiale RallyCross: in Germania si apre il terzo finale di stagione e con le ultime due gare europee (questa settimana ad Estering, la prossima a Franciacorta) i rivali di Solberg si giocano le residue chance di tenere aperta la corsa al titolo.

Due settimane fa, il leit-motiv pre-Lohéac era ‘tutti contro Solberg’. E Solberg li ha beffati tutti, vincendo e allungando. Ora, la vigilia di Estering suona tanto come ‘tutti contro Solberg atto secondo’. Che poi rischia seriamente di essere un ultimo atto per diversi piloti: chi vuole continuare a coltivare ambizioni mondiali, ad Estering deve fare bene, lasciarsi Solberg alle spalle e, magari, sperare sotto sotto che il norvegese raccolga solo pochi punti. E’ la condizione in cui si trovano un po’ tutti: se Nitiss (-28) può illudersi di poter rimontare con le sue sole forze, Heikkinen (-38 dalla vetta), Bakkerud (-59) e Marklund (-61) sanno che, per rientrare nella bagarre iridata, hanno bisogno anche di un corposo colpo di fortuna.

Estering è un circuito stretto e corto, con una prima curva che lo stesso capo-classifica teme parecchio per le frequenti ammucchiate che ha ospitato in passato. Il maltempo – frequente visitatore di queste terre vicine ad Amburgo – potrebbe rendere il copione ancora più imprevedibile, un po’ come accaduto a Kouvola (guarda caso, proprio la gara meno positiva per Solberg). Insomma, che Petter possa incappare in una domenica bestiale ci sta, ma che ad approfittarne siano proprio quelli che in Germania sono all’ultima chiamata per salire sul treno dei sogni iridati, ce ne passa.

Lo scenario, del resto, è di quelli che fanno pensare ad una due giorni di grandi sfide tutte da decifrare, sin dalle batterie di qualificazione. Delle 41 SuperCar iscritte – record stagionale – , ce ne sono diverse che possono ambire decisamente ad un posto nelle zone alte della classifica. Difficile eleggere un favorito, ma le VW Polo (il team Marklund qui ha già provato con i suoi titolari) e le Audi S1 (oltre ai due esemplari dell’EKS vedremo in azione anche Larsson, altro outsider da tenere d’occhio), impegnate nella gara di casa, sono probabilmente le auto da battere. Non sottovalutiamo però le 208 di Hansen, la Citroen DS3 di Solberg (crediamo meno, invece, nelle auto gemelle del Monster Energy, mentre Simone Romagna sale in Germania per continuare a fare esperienza sul secondo esemplare della francesina targata PSRX) e le Fiesta di Olsbergs. Tutto molto incerto, cosa che rischia di giocare clamorosamente a favore del grande leader del campionato, anche nel caso Solberg uscisse dal week-end con un bottino meno corposo del solito.

Tra gli iscritti alla tappa di Estering, ovviamente ci sono diverse wild-card: tra queste spicca quello di PG Andersson, altro rallysta di caratura internazionale che per l’occasione se la vedrà con i big del Mondiale al volante di una Skoda Fabia  del team Hedstroms. Con una Polo si rivedrà Johan Kristofferson, tra i protagonisti di Mettet e altro pilota in grado di scompaginare le carte in tavola; in gara anche il pilota del WRCC Rene Munnich (su Audi S3), mentre la terza Polo di Marklund va per l’occasione a Ronny ‘C Rock’, specialista nei… parcheggi in retromarcia. La 208 di nuovo ‘orfana’ di Jacques Villeneuve sarà affidata per l’occasione a Ramona Karlsson, che lascia quindi la Saab per approdare una tantum sulla seconda auto di Albatec.

In vista della successiva gara di Franciacorta, invece, è già ufficiale la (prevista e prevedibile) presenza di Gigi Galli: l’ex protagonista del WRC, fuori dal giro iridato dopo l’incidente al Deutschland 2008, correrà sul circuito che lui stesso ha contribuito a disegnare al fianco dell’organizzatore bresciano con la terza Ford Fiesta di Olsbergs (e un ulteriore esemplare sarà affidato, anche per la gara di Istanbul, al campione svedese Touring Car Richard Goransson).

Paolo Bellodi

Twitter: @paolobellodi


Stop&Go Communcation

Ultimi giorni di caccia nel Mondiale RallyCross: in Germania si apre il terzo finale di stagione e con le ultime […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/wrx-2014-loheac-tidemand.jpg Anteprima Estering: VW e Audi da battere, ultimo appello per gli inseguitori di Solberg