United Autosports sarà al via della prossima stagione del World Endurance Championship. Il team di Zak Brown e Richard Dean continua ad espandersi e, dopo le sortite del 2018 negli States, ha dichiarato di aver presentato domanda di iscrizione per la massima serie mondiale endurance con una Ligier LM P2.

Già noti anche i piloti designati per questa nuova avventura: Filipe Albuquerque e Phil Hanson. L’accoppiata ha già disputato assieme l’European Le Mans Series nel 2018, conquistando anche il successo negli ultimi due round di Spa e Portimao, e anche in questa stagione ripeterà la scalata al titolo continentale, in attesa del primo round del WEC di Silverstone, dove i due piloti – stante i presenti commitment – dovrebbero essere chiamati ad un doppio impegno nel weekend condiviso fra le due serie.

Per Albuquerque, ricordiamo ex pilota ufficiale Audi, si tratta di un ritorno nel mondiale e nella categoria, dove si piazzò al secondo posto nel 2016 con l’RGR Sport by Morand dietro l’Alpine Signatech, mentre per Hanson, che nonostante i soli 19 anni di età, ha già disputato non solo per ben due volte la 24 Ore di Le Mans, ma anche i primi tre round del NAEC nel corso della scorsa stagione, si tratta del debutto full-time nel WEC.

Nel frattempo Hanson insieme a Paul di Resta, sta conducendo dopo due round l’Asian Le Mans Series, che si ritroverà proprio nel weekend a Buriram, in Thailandia, sempre su di una Ligier LM P2 dello United Autosports.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Albuquerque ed Hanson confermati su una Ligier LM P2

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/01/Alb_Hans.jpg WEC – United Autosports spicca il salto nel 2019-2020