WEC – Tolti i veli al nuovo motore Honda LM P1

Come anticipato nelle scorse settimane sulle pagine virtuali di Stop & Go, Honda, o meglio l’HPD, era già molto avanti nella realizzazione dell’unità motrice in chiave LM P1 2014.

Anche perché si tratta di una derivazione del motore attualmente utilizzato in IndyCar, riadattato ai regolamenti del FIA WEC. Sarà mantenuta anche l’architettura monoturbo del V6, anche se il collocamento definitivo della turbina non è ancora stato deliberato e potrebbe essere simile a quanto previsto per i futuri motori F1.

Differito invece al 2015 il rilascio del sistema di recupero di energia (ERS), che sarà sviluppato insieme alla Magneti Marelli. Il regolamento delle LM P1 lascia ai privati la possibilità di decidere se utilizzare o meno sistemi di recupero, ma in futuro i Clienti HPD potranno  decidere anche la soluzione (fino a 8 Megajoule massimi) di recupero adottata.

Questo nuovo sistema dovrebbe essere utilizzato non solo fra i prototipi, ma anche sulla nuova Acura NSX, presentata in pista nei giorni scorsi a Mid-Ohio, che potrebbe debuttare presto tra le GT e, perché no, anche in IndyCar, non appena alla fine del decennio si dovranno rivedere i regolamenti.

Ancora nessuna notizia invece riguardo al nuovo chassis HPD sviluppato dalla Wirth Research, ma si attendono novità a breve.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

WEC – Tolti i veli al nuovo motore Honda LM P1 Come anticipato nelle scorse settimane sulle pagine virtuali di […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/08/image_10_432268.jpg WEC – Tolti i veli al nuovo motore Honda LM P1