La telenovela della Strakka Dome S103 a Le Mans subisce l’ennesimo stop. Nel pomeriggio di martedì la scuderia con base a Silverstone ha annunciato di avere ritirato la propria LM P2 dalla prossima 24 Ore di Le Mans, a causa di un crash sostenuto durante il primo della tre giorni estensiva di test previsti a Spa in vista della journée test di domenica prossima sull’autodromo della Sarthe.

La decisione è stata presa di concerto con il costruttore, la giapponese Dome. L’incidente sostenuto da Danny Watts all’Eau Rouge non avrebbe lasciato tempo sufficiente tempo per riparare la vettura ed acquisire abbastanza pezzi di ricambio.

Al posto di Strakka Racing, l’ACO ha invitato all’ultimo minuto Krohn racing, che schiererà l’enneesima Ferrari F458 nella categoria GTE-Am con al volante il patron Tracy Krohn, Nic Jonsson e il popolarissimo “The Stig”, Ben Collins, inizialmente associato a RAM Racing.

La Ferrari verde acido non potrà partecipare ai test di domenica, ma sarà regolarmente presente alle verifiche tecniche del 9 giugno.

Da segnalare altre due novità nella entry list della 24 Ore. Mathieu Vaxivière è stato costretto a dare forfait dopo il crash sostenuto nell’appuntamento della World Series by Renault a Monaco e la conseguente frattura della vertebra T5 che lo costringerà fuori dall’abitacolo per almeno sei settimane. Il suo sostituto in seno al team Prospeed insieme a Manu Collard e Francois Perrodo sulla Porsche 911 GT3 RSR si conoscerà nei prossimi giorni.

Inoltre, sullo schieramento sarà presente una terza Ligier-Nissan JS P2. La seconda vettura di Oak Racing sarà infatti affidata ai giovani talenti Alex Brundle, Jann Mardenborough e Mark Shulzhitskiy.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ben “The Stig” Collins con Tracy Krohn e Nic Jonsson. Vaxivière out per Prospeed. Una terza Ligier per Oak Racing

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/05/Krohn2-1024x575.jpg WEC – Strakka-Dome crash a Spa. Al suo posto a Le Mans Krohn Racing