La temperatura va scaldandosi a Spa e non solo sugli spalti. In protagonisti del World Endurance Championship si sono infatti preparati sul campo per le qualifiche questa mattina nell’ultima ora di libere.

Timo Bernhard ha settato subito il limite con la Porsche 919 Hybrid con il tempo di 1.56.465. Secondo miglior tempo per il compagno di squadra Neel Jani, ancorchè a ben 1”7 dal campione del mondo in carica, a livello della migliore delle Toyota, terza in graduatoria con Kamui Kobayashi.

Parziale delusione da parte dell’Audi, che piazza la migliore delle due nuove R18 a 6 decimi dal giapponese, mentre la #8, che ricordiamo ieri pomeriggio non ha girato per problemi al sistema ibrido, è rimasta vittima, nelle mani di Loic Duval, di un’incomprensione con l’incolpevole Porsche del KCMG, e chiude la classifica dei costruttori.

Dominik Kraihamer ha abbassato e di tanto il proprio limite fra le P1 private con 2.02.751, vanificando il buon tentativo di James Rossiter, che ha limato oltre 1” al miglior tempo di ieri della CLM ByKolles.

Renè Rast dal canto suo ha posto il proprio sigillo fra le LM P2 portando l’Oreca del G-Drive a 2.07.341. Secondo miglior tempo per Nelson Panciatici con l’Oreca marcata Alpine, a riprova di un buon feeling del prototipo francese su questa pista.

Le Ferrari 488 GTE sono invece tornate a dominare come a Silverstone in GTE-Pro. I quattro driver di AF Corse hanno segnato i quattro migliori tempi della categoria, con Gianmaria Bruni (nella foto) autore di 2.17.874 a precedere Davide Rigon. A oltre 1” la migliore delle Aston Martin con Nicki Thiim, mentre progrediscono poco le Ford GT. Tutte da verificare in gara, alla luce del robusto distacco in prova, le prestazioni della Porsche 911 RSR del Dempsey-Proton.

In GTE-Am resiste ancora il tempo segnato venerdì mattina da Pedro Lamy, il quale svetta comunque anche in questa sessione con 2.19.860 davanti a Paolo Ruberti con la Corvette Larbre, prontamente ricostruita dopo il crash di ieri sera.

Tutto è pronto per le qualifiche, come sempre distinte fra GT e prototipi, a partire dalle 16.05.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3


Stop&Go Communcation

Le Ferrari mostrano i denti in GTE-Pro

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/05/Ferr51-1024x681.jpg WEC – Spa, Libere 3: Bernhard ristabilisce le distanze per Porsche