La terza ed ultima sessione di prove libere della 6 ore di Silverstone ci regala forse il reale schieramento di forze tra i prototipi. Mark Webber e la Porsche 919 Hybrid zittiscono tutta la concorrenza con un tempone di 1.42.837.

L’australiano, che aveva preso le redini della P1 ibrida di Stoccarda ieri pomeriggio senza forzare, è presto imitato dal compagno di squadra Romain Dumas, che gli termina a 150 millesimi. Audi e Toyota fin qui paiono invece più livellate, con le quattro macchine nell’ordine dell’1.43 alto. I prototipi giapponesi, ad ogni modo, hanno girato poco, riservandosi in funzione delle qualifiche.

Anche la Lola Rebellion migliora ulteriormente grazie a Fabio Leimer, a sorpresa molto vicino alle sorelle maggiori con 1.44.169. Sfortuna invece per il compagno di squarda Mathias Beche, fermo lungo il circuito per problemi di motore.

Olivier Pla dal canto suo lima ben 1” alla sua miglior prestazione di ieri la Morgan-Nissan LM P2 del G-Drive e, con  1.49.484, viaggia mezzo secondo più veloce dell’Oreca del KCMG.

In GT, le Ferrari AF Corse scoprono le proprie carte e primeggiano con Gianmaria Bruni e Sam Bird nelle due categorie Pro e Am, avvicinandosi entrambi a poco più di 3 decimi dalla prestazione di ieri Patrick Pilet con la Porsche Manthey.

La parola ora passa alle qualifiche, in programma fra poco, a partire dalle 12.00 ora locale

Piero Lonardo

La classifica delle Libere-3 


Stop&Go Communcation

La Ferrari risponde bene in GT

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/Posches.jpg WEC – Silverstone, Libere 3: Porsche prende il largo con Webber