I prototipi iniziano a scatenarsi nella seconda sessione di prove libere della 6 ore di Silverstone. Al tempone di Marc Lieb sulla Porsche 919 Hybrid risponde prima Toyota e poi Audi, issando Lucas di Grassi ben 9 decimi al di sotto del tempo del pilota tedesco. Il brasiliano, autore di 1.43.134, precede in classifica il compagno di squadra Andrè Lotterer e la Toyota di Kazuki Nakajima.

Aumenta il gap anche con le uniche LM P1-L presenti, le Lola-Toyota del Rebellion Racing, anche se Nick Heidfeld migliora il proprio tempo del mattino.

Tra le LM P2, Olivier Pla, a riposo nella prima sessione, da’ il cambio a Roman Rusinov nella classifica generale, segnando 1.50.401 – tempo comunque ben lontano dalla miglior prestazione di Tom Kimber-Smith in ELMS – sulla Morgan-Nissan del G-Drive. Buon secondo Richard Bradley sulla Oreca del KCMG, quest’anno full-time nella serie mondiale.

Richard Lietz mantiene le Porsche Manthey alla testa dello schieramento delle GTE-Pro, avvicinandosi al tempone stabilito al mattino da Patrick Pilet. A circa 3 decimi la Ferrari RAM di Alvaro Parente, mentre appaiono in difficoltà le due Aston  Martin.

Gram crono anche per Klaus Bachler con la Porsche 911 RSR del Proton Competition, infine, in GTE-Am, 2.00.570, segno che il debutto anticipato delle spec 2014 a stagione passata ancora in corso può fruttare un dominio in entrambe le categorie. A 4 decimi l’inossidabile Marco Cioci, che prende il testimone da Sam Bird per AF Corse.

Domani in programma una terza sessione di libere e le qualifiche a partire dalle 12.00 ora locale.

Piero Lonardo

La classifica delle Libere-2


Stop&Go Communcation

Porsche senza rivali in GT?

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/Audi1s.jpg WEC – Silverstone, Libere-2: Audi e Toyota rispondono a Porsche