La seconda sessione di prove libere della 6 Ore di Shanghai, penultimo appuntamento del FIA WEC 2015, ha visto ristabilirsi dei valori in campo a vantaggio delle Porsche 919 Hybrid, che sono tornate in cima alla lista dei tempi con Mark Webber, autore di 1.45.111, e Neel Jani.

Un insolito duello a distanza, reso più ravvicinato dalle evoluzioni introdotte in casa Audi in Giappone, ha visto protagoniste nella prima parte della sessione i quattro attori principali. In questa particolare classifica, ancora Porsche davanti con il pilota svizzero e Timo Bernhard con circa 6 decimi di vantaggio su Oliver Jarvis e Benoit Treluyer con le Audi R18 e-tron Quattro.

La ricerca della prestazione pura riporta le due Toyota TS040-Hybrid – che lo scorso anno qui conquistarono doppietta e titolo – a oltre 2” nelle mani di Mike Conway.

Pochi giri per la CLM P1/01-AER del Team ByKolles e via libera alle Rebellion R-One tra le P1 non ibride, con Alexandre Imperatori autore fin qui della migliore prestazione con 1.50.790.

Nick Tandy innalza il limite dell’Oreca 05-Nissan tra le LM P2 con 1.54.185, seguito dal deb Tom Dillmann, secondo a 1 decimo esatto con l’Alpine Signatech.

Anche in GTE-Pro si è assistita ad una inversione dei ruoli in vetta alla classifica, con le Ferrari tornati al top con James Calado (nella foto, in azione) ed uno strepitoso 2.03.028 seguito da Toni Vilander a circa 9 decimi. Probabilmente in casa AF Corse si sta già pensando al titolo, che vede i due giovani leoni a stretto contatto del capolista Porsche Richard Lietz, solo quinto nel pomeriggio dietro all’Aston Martin di Richie Stanaway e al compagno di squadra Fred Makowiecki.

Ferrari al meglio anche in GTE-Am infine, con il miglior crono per Viktor Skaytar con 2.04.527 sulla entry dell’SMP Racing davanti a Paolo Ruberti e Patrick Long rispettivamente con la Corvette Larbre e la Porsche del Dempsey-Proton vincitrice in Giappone.

Sabato in programma la terza ed ultima sessione di libere e le qualifiche, con inizio rispettivamente alle 9.00 e alle 13.30 ora locale.

Piero Lonardo

La classifica delle Libere 2


Stop&Go Communcation

KCMG rinnova il duello con G-Drive in LM P2

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/10/Ferr71.jpg WEC – Shanghai, Libere 2: Porsche e Ferrari ristabiliscono le distanze