Il FIA Endurance Committee ha reso noto oggi di avere modificato il rapporto tra le LM P1 a benzina (Toyota TS-030 Hybrid, Lola Rebellion e HPD Strakka) e diesel (Audi R18 e-tron quattro) in vista della prossima 24 Ore di Le Mans.

Ai prototipi a benzina verrà concessa una maggiore capacità di serbatoio di 3 litri, che nel caso delle vetture non ibride si assomma ai 5 litri già previsti a inizio 2013 dal Board of Performance (BoP). Il serbatoio della Toyota passerà quindi a 76 litri rispetto ai 58 dell’Audi, vincitrice dei primi due round del mondiale FIA WEC. Dal canto loro, Rebellion e Strakka potranno vantare una capacità di serbatoio di ben 83 litri.

Queste modifiche, che si aggiungono a quanto reso noto nei giorni scorsi per le GTE, sono la risposta dell’ACO al reclamo inoltrato da Toyota all’indomani della netta vittoria Audi alla 6 Ore di Spa di tre settimane or sono.

Probabilmente questi aggiustamenti non saranno tali da modificare radicalmente i rapporti di forza fra i due costruttori, ma potranno permettere alla Toyota di aumentare l’efficienza del motore a combustione, che è apparso uno dei punti dolenti a Spa rispetto alle rivali insieme alla “tenuta” del sistema ibrido, che si vocifera non abbia mai terminato fino ad ora una simulazione di 24 ore.

Per quanto riguarda invece le LM P1 private, non potranno che essere avvantaggiate nei consumi sui lunghi rettilinei del circuito della Sarthe, ma il gap con Audi pare ancora difficile da colmare anche per le Lola Rebellion, che hanno comunque dimostrato progressi ni questo inizio di 2013 sia in campo velocistico che di affidabilità grazie al rinnovato motore Toyota.

Per avere maggiori indizi attendiamo comunque  la Journeè Test del 9 giugno.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Il FIA Endurance Committee ha reso noto oggi di avere modificato il rapporto tra le LM P1 a benzina (Toyota […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/05/TOY_REF.jpg WEC – Serbatoio più grande per le P1 a benzina a partire da Le Mans