Dopo diverse settimane di silenzio a cavallo dell’annuncio del forfait del team Kodewa ai test collettivi del Paul Ricard, si ritorna a parlare della Lotus P1, la seconda contender privata in classe LMP1-L insieme alla Rebellion R-One.

Secondo Boris Bermes, direttore del programma Lotus LMP (attenzione, non più T129) “Da professionisti, la decisione di saltare una gara (la 6 Ore di Silverstone – ndr) non è mai presa alla leggera, però abbiamo deciso di essere prudenti e di fare le cose per bene. Lo shakedown della macchina è previsto la settimana successiva a Silverstone, prima di Spa. Abbiamo una grande squadra e sono sicuro che non ci sarà ulteriore  ritardo.”

Ricordiamo che il gap rispetto all’apertura della stagione entrante è stato ufficialmente imputato al cambio di motore, un AER V6 turbo rispetto all’Audi V8 di derivazione DTM. A tal riguardo, sempre Bermes precisa: “Abbiamo appreso solo alla fine di dicembre che il motore del fornitore designato non sarebbe stato pronto in tempo. Allora abbiamo deciso di lavorare con AER e fin qui siamo felicissimi di questa collaborazione. A partire da questa decisione, abbiamo lavorato a spron battuto per far sì che la Lotus LMP fosse pronta prima possibile.”

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La nuova LMP1-L dovrebbe essere al via a Spa

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/04/WEC2014-Lotus-LMP1-WECimage.jpg WEC – Segnali di vita per la Lotus