Si è aperto sotto un bel sole il week-end della 60° edizione della 12 Ore di Sebring, primo round stagionale per il nuovo World Endurance Championship e per l’American Le Mans Series.

Ancora una volta è supremazia Audi: Romain Dumas, sulla R18 numero 3, ha ottenuto il miglior tempo in 1:48.626. Per la casa tedesca non è stata però tripletta, visto che in seconda posizione si è piazzata la HDP del Muscle Milk Racing, guidata da Klaus Graf. Il distacco è comunque superiore a 1″.

Le altre due Audi sono 3° con Marcel Fassler e 5° con Capello/Kristensen/McNish, i più veloci nelle due giornate di test precedenti. Davanti a loro anche la Lola-Toyota del team Rebellion Racing, guidata da Andrea Belicchi, Jeroen Bleekemolen e Harold Primat.

In classe LMP2 l’ha spuntata il Level 5 Motorsports (iscritto alla sola ALMS) con Joao Barbosa, mentre l’ADR Delta, grazie all’australiano John Martin, ha ottenuto il miglior crono fra gli equipaggi ammessi al Mondiale.

Combattutissimo il plotone della GTE-Pro, con nove vetture in un secondo. Ad aprire i giochi è stata la Corvette con Olivier Gavin in 2:01.514, di appena nove millesimi davanti alla BMW di Hand/Muller/Summerton. 3° posto di categoria per Toni Vilandes, con la Ferrari della AF Corse. La GTE-Am ha visto spiccare Beltoise/Ehret/Jakubowski, sulla Ferrari del Luxury Racing (41° assoluta).

Infine, i prototipi della LMPC, che concorrono nell’ALMS, sono comandati da Gidley/Guasch/Wills.


Stop&Go Communcation

Si è aperto sotto un bel sole il week-end della 60° edizione della 12 Ore di Sebring, primo round stagionale […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/03/endurance-150312-03.jpg WEC – Sebring, Libere 1: Dumas riapre la leadership Audi