Un nuovo team potrebbe affacciarsi nel mondo dell’endurance e alla 24 Ore di Le Mans. La SARD, Sigma Advanced Racing Development, ha manifestato l’intenzione di iscriversi alla prossima edizione della classica della Sarthe con una LM P1-L, per poi partecipare all’intero mondiale FIA WEC la stagione successiva.

Il prestigioso team giapponese, attualmente impegnato in SuperGT con una Lexus RC F (nella foto) per Hiroaki Ishiura ed Oliver Jarvis, avrebbe in programma una partecipazione parziale al WEC 2015 proprio in funzione della 24 Ore.

Ricordiamo che il team di Shin Kato, nella sua prima incarnazione come Sigma Automotive Co., è stato il primo costruttore giapponese a qualificarsi per Le Mans con la MC73 del 1973.

SARD, per bocca del driver Hideki Noda, coinvolto nell’organizzazione di questo programma, avrebbe reso noto che sono in corso trattative con una squadra e con un costruttore già presente (si tratta di Rebellion e Toyota?), anche se ulteriori voci vorrebbero utilizzato il motore turbo 4 cilindri Lexus L2 utilizzato sia in Super Formula che nella GT500, debitamente depotenziato.

Un impegno in LM P1-H, eventualmente con una terza Toyota TS040-Hybrid, è invece da escludersi a priori a causa dei forti costi.

Ma il programma SARD non si fermerebbe qui, dato che è al vaglio del team una potenziale partecipazione alla prossima 24 Ore anche con un concept – un progetto totalmente separato quindi – che potrebbe occupare il Garage 56, quello ricordiamo riservato alle nuove tecnlogie, della prossima Le Mans.

Maggiori dettagli sul tema specifico si dovrebbero conoscere nel mese di novembre, qualora venisse garantito un invito ufficiale da parte dell’ACO; sempre in autunno dovrebbe essere ufficializzato l’impegno nel WEC in LM P1-L.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Obiettivo Le Mans 2015, anche con un concept da Garage 56

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/09/gt05_066.jpg WEC – SARD, un nuovo contender made in Japan in LM P1-L