Come da copione oggi pomeriggio sono state svelate, alla presenza dei vertici dell’ACO e della FIA, le 56 vetture selezionate per la prossima 24 Ore di Le Mans e le entries iscritte al World Endurance Championship, il WEC.

Poiché l’iscrizione al campionato comporta un ingaggio d’ufficio alla 24 Ore, sono state per prime illustrate alla platea le 32 macchine che comporranno la griglia del WEC 2013.

Molte sorprese tra le GT, con ben 9 iscrizioni in classe AM, tra cui la 8Star del venezuelano Vicente Potolicchio, già due volte campione del Ferrari Challenge nordamericano e vincitore di categoria LM P2 con Starworks lo scorso anno, con una Ferrari F458 gestita insieme ad AF Corse che condurrà insieme a Marco Cioci e a Rui Aguas.

Ben quattro le Aston Martin Vantage V8, due in AM e due tra le PRO, cui fanno eco altrettante Porsche (le due PRO del Team Manthey verranno affiancate dall’IMSA Performance Matmut e da Proton Competition e ben cinque Ferrari, con Olivier Beretta che farà la spola tra Europa ed America. Unica entry per la Corvette detentrice del titolo di categoria, con Larbre Competition.

La classe più numerosa è ovviamente la LM P2, con ben 12 iscrizioni. Le novità rispetto alla passata stagione sono la Lola-Judd della neonata joint venture tra HVM e Status GP per Jonathan Kennard e il G-Drive Racing, che schiererà una Oreca-Nissan ex-Signatech, per il russo Roman Rusinov.

Nessuna sorpresa infine nella classe maggiore, la LM P1, con 6 sole vetture iscritte full-season: le due Audi, le due Toyota, una sola Lola-Rebellion per Nico Prost e l’HPD dello Strakka Racing.

Successivamente si è passato ad illustrare le rimanenti vetture ammesse, tra le 71 domande presentate, per la 90a edizione della 24 Ore di Le Mans.

Noto da tempo il 56mo box, riservato alla GreenGT, la parte della star è toccata all’attore-pilota Patrick Dempsey (nella foto) il quale, accantonati i programmi Mazda, sarà presente alla sua seconda 24 Ore al volante di una Porsche 911 GT3 RSR gestita insieme al team Proton in GTE-AM. In totale 4 Aston Martin, 4 Corvette, comprese le due ufficiali, 6 Porsche, ben 9 Ferrari, tra cui l’entry dell’Extreme Speed e le 2 Viper SRT.  

Tra le quattro riserve designate spiccano l’Aston Martin del TRG e la Ferrari F458 della neonata RAM Racing destinata al veterano Johnny Mowlem.

Ben 22 le LM P2 accettate, con l’attesa entry del Sebastien Loeb Racing, che schiererà una Oreca-Nissan per l’ex-Peugeot Franck Montagny. Ben 3 inoltre le Morgan dell’Oak Racing, con l’aggiunta di una quarta per il neonato team cinese KCMG per lo svizzero Alexander Imperatori.

Le ulteriori 6 riserve comprendono l’Oreca del neonato team svizzero Morand Racing, le seconde entries  di Signatech, Delta-ADR ed HVM/Status GP.

Tra le LM P1 infine, nessuna sorpresa con l’aggiunta alla lista del WEC della terza Audi e della seconda Lola-Rebellion, iscritta per Neel Jani, che va quindi a disfare la collaudatissima coppia vincente negli ultimi anni con Nicolas Prost.

Appuntamento per il WEC alla 6 Ore di Silverstone, il 14 aprile.

La lista delle entries WEC

La lista degli iscritti alla 24 Ore di Le Mans

 Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Come da copione oggi pomeriggio sono state svelate, alla presenza dei vertici dell’ACO e della FIA, le 56 vetture selezionate […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/demps.jpg WEC – Presentati a Parigi gli iscritti a Le Mans e WEC