Finalmente svelata la livrea definitiva della nuova Audi R18 e-tron quattro LM P1. “Mr.Le Mans” Tom Kristensen, ha portato in una cornice di folla il nuovo prototipo della casa dei quattro cerchi dalla cattedrale di Saint-Julien du Mans nel centro cittadino fino al tempio della velocità.

Audi non è nuova a simili presentazioni, come ha ricordato lo stesso pilota danese, che nel 2006 pilotò la allora rivoluzionaria R10 TDI nel centro di Parigi.

Nella colorazione definitiva della nuova Audi ibrida, oltre al bianco, argento e rosso dello scorso anno rientra anche il nero della livrea provvisoria che ha accompagnato la title-defender WEC sin dalla prima uscita dello scorso dicembre.

Ogni colore ha un significato, come affermato da Dirk van Braeckel, Design Manager Audi per Motorsport e Progetti Speciali “L’argento enfatizza i successi passati e funge da base per la livrea. Il bianco, che rappresenta la trazione ibrida, è stato usato assi metricamente per simbolizzare la complessità del sistema di propulsione. Il nero opaco, usato per le ali anteriori e posteriori, oltre che lateralmente, rappresenta la leggerezza nel peso, altro cavallo di battaglia della recente produzione Audi, che ha lasciato il proprio marchio infine, solo sulle superfici rosse, dotate di una migliore capacità riflettente. Anche i cerchi includono una sezione rossa” ha terminato van Braeckel “che grazie al movimento delle ruote, renderanno un effetto particolarmente dinamico, soprattutto in notturna.”

Ma le novità non finiscono qui, in quanto Audi ha reso noto di avere aumentato la cilindrata del proprio motore V6 TDI da 3,7 a 4 litri allo scopo di migliorare l’efficienza complessiva del gruppo propulsore, che, alla luce dei test estensivi svolti durante i primi mesi dell’anno, e che hanno portato all’esclusione del sistema ERS-H, come già anticipato su queste pagine virtuali, è stato iscritto nella categoria dei 2 megajoule (MJ) di recupero di energia.

Riguardo la destinazione del sistema ibrido di recupero (ERS-K) sulle sole ruote anteriori il Direttore dell’Audi Motorsport, Dr. Wolfgang Ullrich, ha così commentato: “Abbiamo optato per questo sistema dopo lunghi test. A nostro avviso, fornisce il miglior bilanciamento tra efficienza energetica, dimensioni, peso, guidabilità e una favorevole strategia operativa – il tutto combinato alla giusta affidabilità, che è il requisito di base per poter vincere a Le Mans.”

Audi_LM2

L’attenzione si sposta ora sempre in Francia, ma più a sud, a Le Castellet, dove la nuova Audi R18 e-tron quattro si confronterà con i contender Toyota e Porsche, il 28-29 marzo.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Spettacolare show per le strade di Le Mans

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Audi_LM.jpg WEC – Presentata la nuova Audi R18 e-tron quattro