Presentata quest’oggi a Le Mans la nuova arma del rientro Ford nelle corse di endurance europee e americane.

Alla presenza dei vertici sia dell’ACO, rappresentata dal presidente Pierre Fillon e dal CEO, Gerard Neveu, che dell’IMSA, con Scott Atherton e Scot Elkins, sono stati tolti i veli alla versione da corsa della Ford GT, presentata lo scorso gennaio al salone di Detroit.

Nelle parole di Bill Ford Jr, ultimo erede della dinastia statunitense, i motivi che hanno portato al rientro del colosso statunitense, prima di tutte la celebre vittoria a Le Mans di 50 anni or sono che, parole del Chairman della compagnia, “ha messo Ford sulla mappa. Ora siamo tornati.”

Il giovane presidente e CEO Mark Fields ha invece posto l’accento sull’innovazione e le performance “Il motore EcoBoost 3,5 litri turbo che spingerà questa vettura è superba innovazione. Debutteremo alla prossima 24 Ore di Daytona.”

Raj Nair, Direttore dello sviluppo del prodotto Ford, ha sottolineato il grande lavoro svolto su tre componenti: aerodinamica, potenza e leggerezza, il tutto sviluppato con l’assistenza del Team Ganassi, con Chip Ganassi presente in persona per l’occasione, che si occuperà della gestione delle due strutture che faranno correre le Ford GT negli States e nel WEC al fianco di Ferrari, Chevrolet, Porsche. Per l’Europa confermato il coinvolgimento di Multimatic, che possiede antenne tecnologiche sia nel Regno Unito che in Canada.

Dal punto di vista dei piloti, presente Scott Pruett, che sarà incaricato dello sviluppo della vettura. Ancora nessun nome della line-up è stato ancora definito.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Due macchine per WEC e Tudor USCC a partire da Daytona 2016

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/Ford_Muso_SG-1024x681.jpg WEC – Presentata a Le Mans la Ford GT