Un altro stop per motivi economici. Come già riportato la scorsa settimana, il team Pescarolo non parteciperà al prossimo appuntamento del World Endurance Championship, la 6 Ore di Silverstone del 25 agosto.

“Sapevamo che avremmo avuto problemi dopo Le Mans, ci siamo dovuti fermare quando Roland Goethe ha deciso di non mettere altro denaro”, ha spiegato il patron Henri Pescarolo ad Autosport.

Il collezionista Goethe, dopo la rottura della partnership con Luxury Racing, nei mesi scorsi aveva deciso di finanziare in prima persona lo sviluppo della 03 motorizzata Judd, vettura derivata dalla Aston Martin AMR-One di cui anche è proprietario.

Il boss della scuderia francese spera comunque di poter tornare in pista per una delle successive gare in calendario (Interlagos, Sakhir, Fuji e Shanghai). Una possibilità potrebbe essere quella di schierare di nuovo la Dome S102.5 nella tappa giapponese, ripetendo l’esperienza della 24 Ore di Le Mans, in cui l’equipaggio composto da Nicolas Minassian, Sebastien Bourdais e Seiji Ara non era riuscito a percorrere un numero di giri sufficiente a classificarsi.

Non è neppure da escludere un ripiego sulla più piccola classe LMP2: “Per una squadra privata può essere interessante”, ha ammesso Pescarolo.


Stop&Go Communcation

Un altro stop per motivi economici. Come già riportato la scorsa settimana, il team Pescarolo non parteciperà al prossimo appuntamento […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/07/endurance-310712-01.jpg WEC – Niente Silverstone per la Pescarolo, quando il rientro?