Audi al top in un warm-up cortissimo, ridotto da due incidenti che hanno visto coinvolto Paul-Loup Chatin, subito fuori con la Ligier del Panis-Barthez Competition, e l’Alpine di David Cheng, che ha sbattuto duro alla Indianapolis. Pilota ok, ma un danno esteso alla fiancata sinistra del prototipo francese che mette in discussione la partecipazione alla gara.

Tornando ai risultati in pista, il miglior tempo è stato appannaggio dell’Audi di Lotterer con 3.25.886, davanti a Mike Conway con la Toyota e alla Porsche di Romain Dumas.

Tra le LM P2, è sempre Renè Rast a dominare con l’Oreca del G-Drive ed il tempo 3.40.724 davanti alla Ligier a motore Honda del Michael Shank Racing con Laurens Vanthoor.

Dopo le polemiche della vigilia, Dirk Muller ha portato nuovamente al top in GTE-Pro la Ford GT con 3.57.397 davanti alla Aston Martin di Riche Stanaway e alla Porsche del campione in carica Richard Lietz, mentre Patrick Long ha primeggiato in GTE-Am con l’altra 911 RSR, vesione 2015, dell’ Abu-Dhabi Proton Racing.

Diverse vetture, fra cui la Porsche 919 Hybrid che porta il #1, non hanno compiuto giri completi, mentre non sono scese in pista due LM P2: la Ligier del Krohn Racing e l’Oreca del Manor.

Tutto pronto in attesa che Brad Pitt dia lo start alle ore 15.

Piero Lonardo

I risultati del warm-up

La griglia di partenza della 84ma 24 Ore di Le Mans


Stop&Go Communcation

Incidente per David Cheng alla Indianapolis

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/06/Audis-1024x682.jpg WEC – Le Mans, Warm-up: Audi testa il passo gara con Lotterer