La marcia di avvicinamento alla 83ma edizione della 24 Ore di Le Mans sta giungendo al termine e domenica 31 maggio sono in programma i consueti test collettivi, la Journée Test.

Obbligo di partecipazione per tutte le nuove vetture e per i piloti che non hanno mai partecipato alla 24 Ore, con obbligo di 10 giri minimo anche per tutti i driver che non vi hanno gareggiato dal 2010.

Sono ben 64 le vetture attese sul circuito della Sarthe e che si sono sottoposte alle ispezioni tecniche della vigilia. Tra queste spiccano sicuramente le attesissime tre Nissan GT-R LM Nismo, alla prima uscita ufficiale, di cui abbiamo spesso parlato su queste pagine. Per l’occasione, svelata una livrea retro (nella foto) ispirata ai prototipi schierati negli anni ’90 dal costruttore giapponese.

Pure in livrea differenziata, come preannunciato già al Prologue di Le Castellet, le tre Porsche 919 Hybrid che hanno sfiorato la vittoria nell’ultimo appuntamento di Spa. Prima uscita ufficiale stagionale inoltre anche per le due Rebellion R-One, fresche di cambio di motorizzazione e di una sessione estensiva di test al Paul Ricard.

Rimanendo fra la classe regina, la LM P1, se di Audi si conosce già la configurazione aerodinamica a basso carico per Le Mans, dimostratasi vincente sul circuito belga, dalle poche indiscrezioni fin qui trapelate, Toyota dovrebbe avere in serbo diverse novità aerodinamiche specifiche per le sue TS040-Hybrid.

Sempre in casa Toyota, presente Kazuki Nakajima, reduce dall’operazione alla colonna verterbrale infortunata nelle libere di Spa, fiducioso di ricevere l’ok dei medici per girare; all’occorrenza, pronta anche la riserva Kamui Kobayashi. Infine, in ByKolles, spazio a Pierre Kaffer insieme a Simon Trummer e Tiago Monteiro, con Christian Klien impegnato a testare la seconda entry del KCMG, l’Oreca 03R-Judd LM P2 iscritta come prima riserva, quale pilota designato.

ESM

Tra le LM P2, svelata anche la livrea Rolling Stone per le Ligier JS P2-HPD dell’Extreme Speed, mentre per la entry di punta del KCMG, l’Oreca 05-Nissan, sarà presente il solo Matthew Howson. Ibanez Racing infine si presenterà con entrambe le sue Oreca 03R-Nissan; ricordiamo che la entry #45 è iscritta quale quinta riserva.

Parco completo tra le GTE-Pro, con tutti e quattro i costruttori. Da segnalare la presenza di Sven Moller, pilota di riserva Porsche per le 911 RSR schierate dal Team Manthey.

Ben 18 invece le macchine presenti in GTE-Am contro le 14 iscritte. Oltre alla Ferrari dei danesi del Formula Racing e alla Porsche 911 RSR del Gulf Racing UK, rispettivamente terza e quarta riserva, si attendono altre due F458 di AF Corse, la #82 e la #83, rispettivamente per Piergiuseppe Perazzini e Marco Cioci e per Howard Blank, Yannick Mallegol e jean-Marc Bachelier. Regolarmente presenti le due Porsche del Team taiwanese AAI.

Infine sarà interessante verificare le prestazioni delle due LM P3 invitate alla sola Journée Test del Team LNT, che vedranno impegnati anche i piloti ufficiali Nissan Max Chilton ed Alex Buncombe.

Inizio delle ostilità in pista domenica alle ore 9 per due sessioni di 4 ore ciascuna intervallate da un’ora di stop.

Piero Lonardo

L’entry list della Journée Test


Stop&Go Communcation

Ben 64 le vetture attese domenica 31 maggio

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/05/Nissan_livery.png WEC – Le Mans, tutto pronto per la Journée Test