Svolte come da copione, nelle giornate di domenica e lunedì, le tradizionali verifiche tecniche, il cosiddetto Pesage, con l’appendice di martedì mattina per le LM P1 ibride, l’84ma edizione della 24 Ore di Le Mans si avvia alla sua fase operativa.

Va detto che fin qui il meteo non ha aiutato i vari addetti ai lavori convenuti in Place de la Republique. Un’alternanza di sole e pioggia, con diversi e pesantissimi scrosci, ha messo tutti a dura prova sin dal prologo amministrativo.

Assenti tra i piloti tutti coloro che erano impegnati nell’infruttuoso tentativo di riposizione della prova texana dell’IndyCar Series. I driver Ford Sebastien Bourdais e Scott Dixon ed il russo Mikhail Aleshin, che tornerà one-shot sulla BR01-Nissan LM P2 #27 dell’SMP Racing in compagnia di Nicolas MInassian e Maurizio Mediani.

Non presenti in persona nelle foto di rito anche Tracy Krohn, Matteo Malucelli, rinforzo della Ferrari del Risi Competizione, e Marc Goossens, paladino del Murphy Prototypes. Tutti e 180 i piloti però erano a disposizione degli organizzatori per la classica foto di gruppo del martedì mattina.

Fotogruppo

Tra i preparativi fuori dalla pista si segnalano varie iniziative dell’ACO tra cui la seconda edizione del Pavillion des femmes, dedicato alle donne, la mostra American at Le Mans, volta a celebrare i fasti delle presenze statunitensi sul tracciato della Sarthe, che da’ il cambio alla mostra Ferrari-Ford del 2015.

Attesissima anche la Press Conference ACO nella quale dovrebbero essere rese note le prime linee guida del regolamento 2018, il più recente annuncio riguarda invece la cerimonia, che si svolgerà giovedì mattina, nella quale il team cinese DC Racing donerà all’ACO la Ligier JS P3 LM P3 vincitrice dell’ultima Asian Le Mans Series alla presenza di vertici e piloti della squadra e nientemeno che dell’attore Jackie Chan, che utilizzerà l’Alpine-Nissan LM P2 del BAXI-DC Racing in un prossimo film ambientato nel mondo delle corse.

LM P3 che saranno protagoniste, insieme alle GT3, della cosiddetta Road To Le Mans, 60’ sul tracciato della 24 Ore. Attese al via, secondo l’ultima entry list, ben 39 vetture, equamente suddivise fra prototipi entry level e GT3 (20 contro 19).

Novità dell’ultimo momento l’acquisizione di Guy Cosmo e Mike Hedlund nella compagine dello United Autosport, attuali leader in ELMS, sulla seconda macchina in compagnia del veterano della F1 Martin Brundle e Christian England.

Un’altra leggenda della F1, Jan Lammers, si affiancherà al principe Bernardo d’Orange sulla vettura del Racing Team Holland, mentre nella categoria l’orgoglio italiano sarà gestito dalla Villorba Corse di Giorgio Sernagiotto e Roberto Lacorte. Oltre al consueto sciame di Ligier, attese al via anche una ADESS per l’equipaggio italiano formato da Angelo Negro e da Philippe Prette, una Ginetta per il campione uscente ELMS della categoria Chrlie Robertson, e la Riley-Ave del Murphy 3Dimensional.

Tanta Italia, soprattutto fra macchine e team invece tra le GT3. Oltre la metà dello schieramento è infatti occupato da Ferrari (8 fra 458 e 488) e le Lamborghini (2) iscritte. Tra i piloti invece presente il solo Francesco Castellacci, specialista della categoria, con la Ferrari 488 GT3 #51 di AF Corse.

Per le protagoniste della 24 Ore le attività in pista inizieranno mercoledì con un’estensiva sessione di libere dalle 16 alle 20, seguita dalla prima sessione di qualifiche dalle 22.00 alle 24.00. Nel mezzo, la prima ora di libere della Road To Le Mans, dalle 20.30 alle 21.30. Il meteo fino alla gara non si preannuncia totalmente favorevole, ma nemmeno così drammatico come invece appariva dalle previsioni dei giorni scorsi.

Piero Lonardo

L’Entry List aggiornata della Road To Le Mans


Stop&Go Communcation

Al via anche la Road to Le Mans per LM P3 e GT3

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/06/Ford_Pesage-1024x576.jpg WEC – Le Mans, torna a parlare la pista