Pioggia di penalizzazioni sulla griglia di partenza della 83ma edizione della 24 Ore di Le Mans.

Le tre Nissan GT-R LM Nismo e la CLM P1/01 del Team ByKolles partiranno dietro le LM P2. Nessuna delle quattro vetture infatti è rientrata nel 110% del miglior tempo di categoria LM P1, segnato ricordiamo dalla Porsche 919 Hybrid di Neel Jani con 3.16.887, ed occuperanno le posizioni dalla 29 alla 32 in griglia.

Stessa sorte per la Oreca 03-Nissan LM P2 del Team Ibanez di Ivan Bellarosa, José Ibanez e Pierre Perret, che partirà alle spalle delle tre P1 giapponesi.

Penalizzazione anche per la Ferrari AF Corse #71 di Davide Rigon, James Calado ed Olivier Beretta., che aveva conquistato la quarta piazza in GTE-Pro. Il pilota monegasco non è infatti riuscito a completare un giro cronometrato entro il 120% dalla pole position, regola questa che ovviamente non viene applicata in GTE-Am, e partirà dalla penultima piazzola della griglia, davanti alla Porsche #68 del Team AAI, andata a fuoco durante la giornata di giovedì.

Ricordiamo che saranno 55 le macchine a partire domani alle ore 15, stante il forfait della Corvette C7-R #63 incidentata da Jan Magnussen durante la secodna sessione di qualifica ieri sera.

Piero Lonardo

La griglia di partenza definitiva


Stop&Go Communcation

Anche la Ferrari #71 penalizzata nonostante il quarto tempo in GTE-Pro

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/Nissan_red.jpg WEC – Le Mans: le Nissan partiranno dal fondo dello schieramento