Le attività della 83ma edizione della 24 ore di Le Mans anche quest’anno si aprono nel segno delle verifiche tecniche, il cosiddetto “Pesage”, effettuato nelle giornate di domenica e lunedì nella splendida cornice di Place de la Republique.

Una passerella di proporzioni enormi che ha il merito, oltre che di provvedere ai necessari controlli di conformità delle 56 partecipanti di mettere immediatamente a contatto di addetti e fans le vetture e i piloti.

In questa veste tra il tecnico e il mondano, con le più belle del reame in passerella anche per le immancabili foto ufficiali, e con i piloti impegnati in ogni sorta di selfie, non sono comunque mancati gli aspetti tecnici e sportivi.

Selfie_Corvette1

Nuova ad esempio la composizione dell’equipaggio della Gibson 015S-Nissan LM P2 (foto sotto) del Greaves Motorsport, che all’ultimo momento ha inserito Gaetan Paletou, ennesimo campione Nissan GT Academy al fianco di Gary Hirsch e Jon Lancaster, al posto dell’ex campione F3000 Bjorn Wirdheim, che comunque proseguirà nel team britannico per il resto della ELMS.

Greaves

Presentata anche l’art car Aston Martin. La Vantage #97 (nella foto di copertina), alla perenne ricerca della vittoria in categoria GTE-Pro con Darren Turner, Stefan Mucke e Rob Bell, ha esposto una livrea, concepita dall’artista Tobias Rehberger, che dovrebbe dare l’illusione del movimento e della velocità anche da ferma sfruttando una colorazione che richiama l’effetto 3D.

Già note da tempo invece le colorazioni di Nissan, con la GT-R LM Nismo #21 di Lucas Ordonez, Mark Schulzhitskyi e Tsugio Matsuda in stile anni ’90, che le tre Porsche 919 Hybrid in versione, bianca, rossa e nera, così come la livrea Rolling Stone delle due Ligier JS P2-Honda LM P2 di Extreme Speed (foto sotto).

ESM

Assenti domenica diversi piloti, impegnati in altri campionati, tra cui il nostro Marco Bonanomi, alfiere Audi. Altri come Ryan Briscoe e Townsend Bell, reduci dall’impegno in Texas in IndyCar come pilota e come commentatore, sono stati costretti ad un vero tour de force per presentarsi in tempo utile lunedì.

Prende infine sempre più corpo il programma Ford GT, che dovrebbe essere annunciato ufficialmente nella giornata di venerdì 12 giugno. Si parla sia di Tudor USCC che di WEC. Da definire invece se la gestione di in pista di entrambi i programmi sarà affidata sempre al team Ganassi.

Martedì le attività si limiteranno alla sessione autografi. Mercoledì invece, giornata di estrema attività in pista con le libere dalle 16 alle 20 e la prima sessione di qualifiche dalle 22 alle 24.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Presentata l’Art Car Aston. Venerdì la presentazione Ford GT

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2015/06/Aston-art.jpg WEC – Le Mans, Il colore del Pesage