Tanti i piloti e i team manager presenti venerdì al Pavillon Gabriel di Parigi per la presentazione della nuova stagione del World Endurance Championship e della 24 Ore di Le Mans; ottima occasione per scoprire il mood di inizio stagione dei protagonisti della prossima stagione.

Per primi gli uomini del momento, gli alfieri del Team RGR by Morand. Per primo Filipe Albuquerque, reduce dalla 24 Ore di Daytona, come sempre in un perfetto italiano. C’è mancato poco Filipe.. “Si, veramente poco, peccato veramente, ma ci aspetta una nuova stagione con tante novità.” Infatti… raccontaci del nuovo team. “Sono contentissimo perché anche qui ci sono tutti i presupposti per fare bene. La line-up è fortissima, oltre a me ci sono Ricardo (Gonzalez) e Bruno (Senna) che sono una sicurezza.” La macchina è sponsorizzata dalla 6 Ore del Messico e dall’University of Mexico. Saranno questo gli sponsor ? “No, questo è solo un aspetto promozionale. A breve annunceremo nuovi sponsor che ci accompagneranno per tutta la stagione” – aggiunge un raggiante Benoit Morand (nella foto di copertina, con il pilota portoghese).

A rappresentare l’Italia del WEC, il deus ex-machina di AF Corse, Amato Ferrari. Nessun pilota presente oggi..Tutti impegnati, alcuni in gara alla 12 Ore di Bathurst (Vilander, Cioci), altri invece appena rientrati da Daytona. Considerato che la settimana prossima saremo già impegnati in nuovi test (a Vallelunga – ndr) non c’era modo di coinvolgerli.” Cosa ne pensa della prestazione delle nuove 488 GTE a Daytona? “Beh, siamo stati la migliore macchina debuttante. Se non avessimo avuto un problema tecnico alla 72 (quella dell’SMP Racing) avremmo potuto tranquillamente terminare a podio dietro le Corvette.” La macchina russa potrà rifarsi quindi a Sebring? “No, Daytona era previsto fosse un one-shot per SMP.”

Presenti, in rappresentanza dei tre costruttori LM P1, il grande capo Audi Dr.Wolfgang Ullrich, il responsabile del programma Porsche Andreas Seidl, mentre in rappresentanza della Toyota erano presenti il CEO dell’Oreca, Hugues de Chaunac ed il progettista Pascal Vasselon, oltre al neoacquisto Kamui Kobayashi.

Se la nuova TS050-Hybrid verrà presentata ufficialmente alla stampa solo alla vigilia del Prologue di Le Castellet, le due nuove armi di Audi e Porsche stanno invece già macinando kilometri.

Timo_Wurz2

Per saper qualcosa di più, abbiamo chiesto ai diretti interessati, i piloti delle due case tedesche. Per primo il neocampione WEC Timo Bernhard (nella foto, con il grand marshal della prossima 24 ore di Le Mans, Alexander Wurz). Timo, com’è essere campione del mondo?E’ bellissimo. Ovviamente sono felicissimo del titolo conquistato” Com’è che i tuoi due colleghi ti hanno lasciato da solo a fare gli onori di casa? “Beh, abbiamo cercato di lasciarli liberi il più possibile con le loro famiglie. Io ero sicuramente il più vicino a Parigi (ride)” Scherzi a parte, dacci qualche novità sulla macchina nuova… “Io personalmente non l’ho ancora provata, ma a questo stadio non si tratta di uno sviluppo completo, bensì di un affinamento di tante componenti, sia tecniche che aerodinamiche. Comunque la settimana prossima saremo a provare ad Abu Dhabi e lì proseguiremo l’affinamento.” Benoit2

Chi invece la macchina nuova l’ha già provata è Benoit Treluyer, col quale concludiamo questa carrellata sui protagonisti del WEC e della 24 Ore di Le Mans. Benoit, lo scorso anno siete rimasti in lizza per il titolo fino all’ultimo.. “Si (sorride) abbiamo rischiato di vincere..” Tu hai già provato la nuova R18 2016: raccontaci qualcosa di più “Io l’ho provata a Sebring. Nonostante sia un tracciato molto impegnativo, si è comportata molto bene per essere una macchina completamente nuova” Dovendola paragonare, in termini relativi, alla prima uscita con la “vecchia” R18? “Sicuramente molto promettente, siamo ottimisti, anche se è difficile compararle perchè sono veramente molto diverse ed il test era improntato soprattutto sulla verifica del funzionamento dei vari sistemi.”

Ancora un mese e mezzo di attesa per vederle tutte in pista fra poco nel consueto Prologue WEC di Le Castellet.

Interviste raccolte da Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Bernhard, Treluyer, Albuquerque e Amato Ferrari ai microfoni di Stop&Go

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/02/Filipe_Morand2-1024x682.jpg WEC – Le aspettative dei protagonisti