Dopo essersi disimpegnata dal progetto DeltaWing, la Nissan sarà presente all’edizione 2014 della 24 Ore di Le Mans con un’altra sfida all’avanguardia: una vettura elettrica che occuperà il “Garage 56” riservato dagli organizzatori alle soluzioni sperimentali.

L’annuncio ufficiale è arrivato questa mattina, con la conferma di Carlos Ghosn, amministratore delegato del gruppo Renault-Nissan: “Torneremo a Le Mans con un modello che costituirà un banco di prova ad alte prestazioni, nel contesto più impegnativo per la nostra tecnologia da destinare alle nostre vetture stradali e da competizione”.

La casa giapponese fornirà dati e materiale all’Automobile Club de l’Ouest e alla FIA per valutare l’inserimento di questa tecnologia in un previsione, più avanti, di un possibile ingresso nella classe LMP1: Nissan tornerebbe così a lottare per la vittoria assoluta a Le Mans dopo l’ultimo tentativo compiuto nel 1999 con la barchetta R391.

Nissan, uno dei costruttori più convinti sulla bontà della propulsione elettrica, ha già realizzato nel 2011 la Leaf Nismo RC (nella foto), affascinante concept di auto da corsa a emissioni zero sceso in pista per varie esibizioni dimostrative.

“Nissan è leder nella tecnologia elettrica, dovevamo fare qualcosa in tal senso anche in pista”, ha spiegato il responsabile dei programmi sportivi Darren Cox.

L’impegno del marchio nipponico nell’endurance, in ogni caso, è già forte grazie ai numerosi motori forniti ai prototipi LMP2 (ben 17 nell’edizione 2012 della maratona della Sarthe).


Stop&Go Communcation

Dopo essersi disimpegnata dal progetto DeltaWing, la Nissan sarà presente all’edizione 2014 della 24 Ore di Le Mans con un’altra […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/02/endurance-260213-01.jpg WEC – La Nissan nel 2014 a Le Mans con una vettura elettrica per il “Garage 56”