La realizzazione della nuova Lotus T129 LMP1-L è in forte ritardo. La nuova creazione del team Kodewa non potrà essere presente ai test ufficiali del FIA World Endurance Championship al Paul Ricard del 28-29 marzo, come richiesto dal regolamento, e, a tale scopo, ha chiesto una deroga ufficiale ai vertici della serie.

Le motivazioni del ritardo nella realizzazione del nuovo prototipo, secondo voci accreditate, sarebbero dovute ad un cambio di motore dell’ultimo momento, che avrebbero portato all’adozione del nuovo AER V6 biturbo in luogo del 4 litri V8 Audi di derivazione DTM inizialmente previsto.

Si è inoltre appreso che invece dell’adattamento di un telaio T128 LM P2, sarebbe stato realizzato un nuovo telaio da hoc, allo scopo di rispettare il nuovo regolamento LMP1, in vigore come noto da questa stagione.

Tutto ciò mentre prosegue la vertenza che vede nuovamente coinvolta Kodewa con la ADESS AG, realizzatrice del telaio originale T128, che ordinò alla vigilia della scorsa 24 Ore di Le Mans il sequestro delle attrezzature del team di Kevin Kolles, ordine poi ricusato dai giudici frances competenti nel caso.

Grande incertezza quindi, che si riflette anche nella definizione dell’equipaggio della nuova Lotus, che al momento vede confermato il solo olandese Christijan Albers.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La nuova Lotus T129 LM P1-L, in forte ritardo, salterà i test di Le Castellet

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/lotus31.jpg WEC – La Lotus T129, in forte ritardo, salterà i test di Le Castellet