Il GP di Monaco di F1 è stata un’occasione per la FIA di riunire le persone chiave dei maggiori campionati motoristici che si svolgono sotto l’egida della Federazione per parlare di calendari sportivi.

Alla presenza del Presidente della FIA, Jean Todt e del Segretario Generale Peter Bayer, si sono riuniti Ross Brawn e Chloe Targett-Adams in rappresentanza della F1, Gérard Neveu, CEO del World Endurance Championship ed il boss della Formula E Alejandro Agag.

Il gruppo di lavoro ha convenuto nella necessità di procedere verso una linea comune nella redazione dei calendari dei rispettivi campionati per le prossime stagioni.

E’ noto infatti che fino a questo momento si sono create spiacevoli concomitanze, come il GP d’Europa di Baku dello scorso anno, coincidente con la 24 Ore di Le Mans, ma più recentemente quella del prossimo luglio tra il doppio appuntamento di New York della Formula E, posizionato nello stesso weekend con la 6 Ore del Nurburgring WEC, con parte del parco piloti, compreso Sebastien Buemi, al comando di entrambi i campionati, costretti a scegliere fra i due appuntamenti.

Neveu ha confermato che determinare le date delle gare è uno dei compiti più difficili dei promoter. “Lavoriamo tutti duramente per creare calendari che abbiano senso in termini pratici, economici e di clima, provando a evitare eventuali concomitanze fra i campionati.”

“L’incontro di Montecarlo  – ha concluso il CEO WEC – è stato l’inizio di un nuovo processo per armonizzare ulteriormente i nostri calendari per il bene del motorsport e dei suoi appassionati.”

Come anticipato sulle pagine di Stop&Go, il World Endurance Championship sta inoltre valutando di ridurre di una gara il campionato 2018, così come nuovi format di gara differenti dall’attuale durata standard di sei ore.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

A Monaco un meeting presieduto da Jean Todt con Gérard Neveu

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/05/fia_mon_sat_1.jpg WEC – La FIA verso un’armonizzazione del calendari