Iniziano a posizionarsi le tessere del mosaico dei piloti della prossima stagione del WEC; in questi giorni sono state annunciate le destinazioni di alcuni volti noti del panorama endurance.

Dominik “Dodo” Kraihamer (nalla foto) nel 2014 farà parte del team Rebellion. Il 24enne austriaco porterà in dote lo sponsor “Eat my ball” che lo ha seguito dalla Lotus Praga LM P2, team cui era stato associato anche per la stagione entrante e si affiancherà sulla nuova Rebellion R-One Toyota ai già confermati Nico Prost, Nick Heidfeld e Mathias Beche.

Una coppia di piloti italiani completerà invece l’equipaggio della Ferrari F458 dell’8 Star Motorsports, unico team statunitense a correre nel WEC.

Gianluca Roda e Enrico Ruberti, lo scorso anno con la Porsche del Proton Competition, affiancheranno infatti il team owner Enzo Potolicchio. Obiettivo il titolo di categoria GTE-Am, mancato di un soffio lo scorso anno.

Last but not least il Greaves Motorsport, reduce dal forfait Caterham, che sta concretizzando la propria entry per la 24 Ore di Le Mans e l’European Le Mans Series, che verrà gestita insieme al Team Dyson. Allo scopo è stata spedita negli USA proprio l’ex-Caterham, che nei giorni scorsi ha visto alla guida Chris McMurry.

Il giovanissimo (16 anni) talento a stelle e strisce si è alternato alla guida con i veterani Tom Kimber-Smith e Chris Dyson al volante della Zytek-Nissan presso il Carolina Motorsports Park di Kershaw, South Carolina.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Iniziano a posizionarsi le tessere del mosaico dei piloti della prossima stagione del WEC.

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/Kraihamer.jpg WEC – Kraihamer con Rebellion. Roda e Ruberti con 8 Star. McMurry con Greaves?