Rivelata oggi l’entry list del prossimo Prologue del World Endurance Championship del 6-7 aprile. Come noto, i test collettivi obbligatori torneranno nella consueta sede di Le Castellet dopo il breve interludio di Monza e per la prima volta si svolgeranno attraverso 36 ore consecutive, permettendo così anche veri test di durata.

La lista dei partecipanti non presenta particolari novità, con tantissime TBA tra le LM P1 non ibride. Unica assenza, come ipotizzabile, in casa Rebellion. Il primo esemplare della nuova R13 è attualmente in corso di realizzazione e dovrebbe essere consegnato a ridosso dell’inizio dei test.

Dal punto di vista degli equipaggi, Toyota, stante la nota assenza di Fernando Alonso, impegnato in Bahrain con la McLaren F1, ma anche dei giapponesi Kamui Kobyahasi e Kazuki Nakajima, impegnati in patria ad Okayama col Super GT, schiererà anche i suoi test driver Anthony Davidson ed Alexander Wurz.

Qualche nome nuovo tra le LM P2, con l’ex-F1 Esteban Gutierrez a provare l’Oreca del DragonSpeed ed il Jackie Chan con una line-up totalmente rinnovata sulla Oreca #37, che vede un quipaggio completamente malese per Jazeman Jaafar, Nabil Jeffri e Weiron Tan.

Tra le GTE-Pro, BMW farà invece provare le nuove M8 GTE (nella foto) a ben 7 piloti: Martin Tomczyk, Nicky Catsburg, Philipp Eng, Augusto Farfus, Antonio Felix Da Costa, Alexander Sims e Tom Blomqvist. Sarà assente però Mikkel Jensen, appena designato come reserve driver.

In GTE-Am infine, sarà l’australiano James Davison ad affiancare Ben Barker e Mike Wainwright sulla Porsche del Gulf Racing.

Piero Lonardo

L’entry list del Prologue WEC


Stop&Go Communcation

Ranghi quasi completi: assente solo la seconda Rebellion

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/03/P90276601_highRes-1280x854-1024x683.jpg WEC – In 35 al Prologue di Le Castellet