Il progetto del marchio Lotus in LMP2 diventa ufficiale: la casa britannica, sempre più coinvolta nel motorsport a tutti i livelli, iscriverà nel World Endurance Championship due esemplari di Lola B12/80 (con carrozzeria coupè) gestite dal team Kodewa di Colin Kolles.

Per la squadra del manager tedesco, che ha concluso l’impegno in F1 al muretto della HRT, si tratta di un ritorno alle ruote coperte dopo i precedenti nel DTM.

Le vetture saranno marchiate Lotus, e saranno dotate di un propulsore V8 realizzato dalla Judd, riproponendo una collaborazione già avviata per il programma in IndyCar Series.

“Questo è uno step entusiasmante per noi. Non abbiamo mai fatto segreto di essere quest’anno in LMP2, ma andava fatto nel modo giusto. Siamo felici di aver definito i giusti partner”, ha dichiarato Claudio Berro, direttore sportivo del Group Lotus. “Più di tutto, siamo ansiosi per il nostro ritorno a Le Mans, dopo aver gareggiato con la Evora (in classe GTE, ndr).

“Lo sviluppo del propulsore sta procedendo bene, ma resta parecchio da fare nelle settimane a venire. Dobbiamo essere sicuri che la macchina sia pronta per gli intensi test che dovremo affrontare prima di competere”.

La Lotus LMP2 sarà caratterizzata dalla tipica livrea nero-oro, già visibile in questa elaborazione dello specialista Daniel Simon, nel 2011 ideatore della colorazione della HRT di Formula 1.


Stop&Go Communcation

Il progetto del marchio Lotus in LMP2 diventa ufficiale: la casa britannica, sempre più coinvolta nel motorsport a tutti i […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/enduranceendurance-310112-01.jpg WEC – Il marchio Lotus in LMP2 con Lola e il team di Colin Kolles