Fra un mese, per la prima volta, scenderà in pista la nuova vettura con cui la Toyota darà il proprio assalto alla 24 Ore di Le Mans e al World Endurance Championship.

La casa giapponese, dal 24 al 27 gennaio, sarà impegnata sul circuito del Paul Ricard per le prime quattro giornate di prove della sua LMP1 ibrida, la cui gestione “sul campo” sarà affidata al team Oreca, come già annunciato nelle precedenti settimane.

Si conferma quindi una piccola tradizione: anche la mitica GT-One, nel 1998, fece il suo esordio sul tracciato di Le Castellet, così come nel 2001 la TF101 che aprì il cammino in Formula 1 del costruttore nipponico.

Pascal Vasselon, il direttore tecnico di Toyota Motorsport (il reparto corse di Colonia che realizzerà il telaio), lo scorso 9 novembre aveva dichiarato: “L’endurance è la migliore disciplina per capitalizzare la nostra esperienza in F1. Sappiamo come costruire una monoscocca in carbonio, e i metodi di lavoro nell’aerodinamica sono gli stessi”.

L’aspetto esterno dovrebbe risultare abbastanza convenzionale: “Ci possiamo attendere una estetica simile a quella dei concorrenti”, aveva detto Vasselon, precisando comunque “che in alcune aree porteremo concetti provenienti dalla F1”.


Stop&Go Communcation

Fra un mese, per la prima volta, scenderà in pista la nuova vettura con cui la Toyota darà il proprio […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/02/enduranceendurance-231211-01.jpg WEC – Il 24 gennaio al Paul Ricard primo test per la Toyota LMP1