Si ripete il copione delle ultime gare anche nella prime prove libere della 6 Ore del Fuji, settimo round del World Endurance Championship 2017.

Le Porsche con Andrè Lotterer ed Earl Bamber dominano la prima sessione staccando di circa 4 decimi Josè Maria Lopez, il migliore fra le Toyota, mentre l’argentino conduce il gruppo nei secondi 90’ sotto una pioggia divenuta via via sempre più battente e interrotta dopo solo 22 minuti per l’incidente occorso all’Oreca Manor di Vitaly Petrov. Miglior tempo della prima giornata quello dell’ex-Audi con 1.35.527.

Nel frattempo sempre dal Giappone rimbalza la notizia che vede Porsche non ostare alla partecipazione di Brendon Hartley al GP degli USA di Formula 1 in luogo di Pierre Gasly. Il neozelandese, vero pezzo pregiato del mercato del motorsport (è infatti il candidato più accreditato ad affiancare Scott Dixon in IndyCar al Team Ganassi) dopo l’abbandono Porsche in LM P1, è reduce dalla vittoria di sabato alla Petit Le Mans e ha svolto il ruolo di collaudatore nella squadra di Faenza nel biennio 2009-2010.

Tornando ai risultati della pista, tra le LM P2 svetta Alex Brundle con l’Oreca del Jackie Chan DC Racing col tempo di 1.42.735 davanti a Mathieu Vaxivière con la entry del TDS e al capolista Ho-Pin Tung con l’altra entry del team cinese gestito da Jota Sport.

Le condizioni meteo difficili avvantaggiano come spesso accade le Porsche in GTE-Pro, con Michael Christensen e Richard Lietz a precedere le Ferrari AF Corse di Davide Rigon, Alessandro Pier Guidi e del neo-papà James Calado. Best crono del danese in sessione-1 di 1.47.365.

Ferrari che svettano invece con Miguel Molina in GTE-Am e la entry di Spirit of Race col tempo di 1.47.655 davanti a Matt Griffin e l’altra 488 del Clearwater Racing e alla Porsche del Dempsey Proton di Matteo Cairoli.

La Porsche #77 (nella foto) si è presentata in Giappone unendo alla consueta livrea a losanghe il colore rosa della campagna del breast cancer awareness promossa negli States anche da Patrick Dempsey, che sarà presente di persona al Fuji per dare lo start alla 6 Ore, alle 11 ora locale di domenica 15.

Appuntamento nella notte italiana per la terza sessione di prove libere e le qualifiche. L’ultima ora a disposizione delle 26 vetture partecipanti sarà preceduta – novità assoluta per il WEC ma situazione già sperimentata nel SuperGT giapponese – da 10’ nelle quali le protagoniste del campionato (almeno una per squadra) saranno affiancate in pista da un bus che porterà vip e media a diretto contatto dell’azione.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 1

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Hartley attende le decisioni Toro Rosso. Patrick Dempsey starter d’eccezione

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/10/Porsche1-fuji.jpg WEC – Fuji, Libere 1 e 2: Porsche-Toyota 1 a 1 sotto la pioggia