Rese note le modifiche automatiche al Balance of Performance delle GT per la 6 Ore del Circuit of The Americas, sesta tappa del World Endurance Championship 2017.

Beneficiate dal nuovo meccanismo di equivalenza delle GTE-Pro entrato in vigore al Nurburgring solamente le Ford GT. Le due vetture schierate dal Team Ganassi UK, che conducono la classifica piloti con Harry Tincknell ed Andy Priaulx, saranno alleggerite di 2 kg e allo stesso tempo sarà aumentata leggermente la pressione del turbo di 0,01 mbar.

Nessun’altra modifica per gli altri contender tra le Pro, mentre in GTE-Am, dove invece non è ancora attivo il BoP automatico, abbuonati 10 kg all’Aston Martin portata in pista da Pedro Lamy, Mathias Lauda e Paul dalla Lana dopo le due vittorie consecutive della Porsche del Dempsey-Proton.

Nel frattempo tolti ufficialmente i veli al salone di Francoforte, l’lnternational Motor Show, alla BMW M8 GTE che a partire dal prossimo anno competerà assieme a Ford, Aston Martin, Ferrari e Porsche nel WEC in GTE-Pro – a cura del BMW Team MTEK – e nel WeatherTech SportsCar Championship, dove attualmente le due M6 GTLM sono gestite dal Rahal Letterman Lanigan.

La nuova arma della casa di Monaco, che debutterà in pista alla Rolex 24 at Daytona il prossimo gennaio, è spinta da un biturbo V8 di 4 litri capace nominalmente di oltre 500 HP, gestite da un cambio sequenziale a sei marce, ed è destinata, almeno nelle intenzioni di Jens Marquardt, direttore del motorsport BMW, “a rinnovare la nostra tradizione a Le Mans, oltre che a portare nuova tecnologia nella più importante classe delle corse GT”.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Svelata in forma ufficiale la nuova BMW M8 GTE

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/09/Ford_Mex.jpg WEC – Ford alleggerita dal BoP per Austin