Alla fine è accaduto: una scuderia statunitense tornerà a partecipare al WEC. Dopo Starworks, trionfatrice nel 2012 in LM P2, è ora Extreme Speed Motorsports, che schiererà due nuovissimeHPD ARX-04b LM P2 nella stagione completa del WEC, obiettivo anche la prossima 24 ore di Le Mans, da tempo nel mirino della scuderia della Florida.

Dopo le buone prove al COTA e a Shanghai, coronate da due podi con le barchette utilizzate nelle due ultime stagioni dell’endurance americana, nella ALMS e nel Tudor USCC, la squadra di Scott Sharp si sente pronta al salto sul proscenio mondiale.

Confermati i piloti titolari: Scott Sharp, Ryan Dalziel, Ed Brown e Johannes van Overbeek, rimangono da definire le terze guide per Le Mans e un nuovo pilota di categoria silver da utilizzare nella rotazione.

Motore trainante di questa partecipazione, accolta con grande entusiasmo dai vertici del campionato, per bocc dl CEO Gerard Neveu, la volontà di diffondere su scala mondiale il brand dello sponsor principale del team.

Extreme Speed non dovrebbe comunque abbandonare del tutto il mercato americano, in quanto è già prevista la partecipazione anche ad alcune gare del prossimo Tudor SportsCar Championship ancora da definire.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Previste anche alcune gare nel TUSCC

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/11/HPD_2015.jpg WEC – E’ ufficiale: due HPD dell’Extreme Speed Motorsports nel 2015