La Ferrari torna a casa da Austin con due terzi del podio in GTE-Pro. Niente male rispetto alle aspettative della vigilia.

Già il boss AF Corse Amato Ferrari ci aveva infatti confidato che difficilmente si sarebbero ripetute le condizioni che hanno portato alla vittoria di Sao Paulo, non solo per la bandiera gialla capitata al momento opportuno, ma anche e soprattutto in virtù di un Balance of Performance nettamente a sfavore delle F458, come più volte affermato sin dall’inizio della stagione, nonostante i continui ritocchi effettuati in sede FIA.

Ciononostante il risultato odierno, insieme alle due vittorie di Spa e Interlagos, proiettano Giancarlo Fisichella e Gianmaria Bruni al comando della classifica GT piloti e la Ferrari in quella GT costruttori, seppur in coabitazione con Porsche.

In prima battuta sentiamo Toni Vilander, terzo al traguardo insieme a Kamui Kobayashi. Complimenti perché siete andati fortissimo.Gara difficile, anche fisicamente. Austin è una pista moderna, di quelle che non ti lasciano il tempo di riposare. Noi dopo Le Mans abbiamo fatto miglioramenti sulla vettura, cioè abbiamo ottimizzato per quanto possibile il nostro materiale. Rimane sempre l’Aston, ma oggi secondo e terzo va benissimo”

Hai fatto una partenza eccezionaleSi, la partenza è stata super, da quarto sono sfilato secondo. Ma il livello è talmente alto che alla fine basta poco per trovarsi dietro. Anche Porsche andava forte, hanno avuto problemi ma erano comunque veloci”.

Peccato davanti l’Aston…Guarda, secondo i nostri calcoli, non siamo sicuri che dovessero fermarsi un’altra volta nel finale” Addirittura? “Si, con 10 litri in più nel serbatoio secondo noi dovevano fare quattro sole soste e non cinque come noi.” (Ndr – in conferenza stampa Senna e Makowiecki hanno affermato che lo splash & dash negli ultimi giri era assoltamente necessario..)

Sempre di mezzo il BoP, che peccato però.. “A noi piloti hanno chiesto di pensare alla gara e di lasciare ad altri la politica. L’importante è che noi siamo andati bene. Si trattava di una pista totalmente nuova per AF Corse ed ha funzionato tutto bene (sorride).”

Tocca poi a Gianmaria Bruni. Grande gara, grande risultato. Che dire? “E’ stata una bellissima gara confermo, siamo contentissimi. Partendo dalla settima piazza non potevamo pretendere di meglio.”

Infatti, dopo le qualifiche nessuno avrebbe pensato a secondo e terzo: “E’ vero, vedendo come eravamo messi ieri sera credo che il risultato di oggi sia il massimo. E’ proprio vero che le corse si decidono solo quando passi il traguardo…. E poi con questo risultato ci siamo portati in testa alla classifica. Ottimo per il team e per noi piloti.”

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

La Ferrari torna a casa da Austin con due terzi del podio in GTE-Pro. Niente male rispetto alle aspettative della […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/09/Ferr.jpg WEC – COTA, Parlano i piloti Ferrari