Anche nella seconda sessione di libere della 6 Ore del COTA, contraddistinta da una temperatura tropicale, le Porsche non sembrano voler lasciare il proscenio, e dominano ancora una volta la lista dei tempi con Neel Jani.

Il campione del mondo in carica piloti lima sonoramente il tempo del mattino di Bamber, siglando al primo giro utile il tempone di 1.45.860, lontano solo pochi centesimi dal miglior crono dello scorso anno di Andrè Lotterer, allora con l’Audi.

Dietro lo svizzero, ancora una 919 Hybrid, proprio col giovanissimo kiwi, a mezzo secondo. Cresce invece li distacco nei confronti delle Toyota, ora a quasi 1” con Kamui Kobayashi, il migliore dei suoi, con l’altro nipponico, Kazuki Nakajima, addirittura a 3” dalla vetta.

Va detto che quasi tutte le squadre hanno effettuato test di durata, con l’unica eccezione dell’Aston Martin #98 – 12 giri in tutto tra Pedro Lamy e Paul dalla Lana – che nonostante l’assenza dalla pista per due terzi della sessione continua a dominare la GTE-Am con il tempo di 2.05.935 segnato dal portoghese, lasciandosi dietro addirittura la Ferrari Pro di Davide Rigon e Sam Bird.

Aston dominante grazie alle gomme Dunlop anche tra le GTE-Pro con Nicki Thiim autore di 2.04.023 davanti al compagno di squadra Marco Sorensen con un crono pressochè identico. La pista scivolosa e una piccola disavventura del tricampione WTCC Andy Priaulx, giratosi alla curva 11, non ha impedito alla Ford di seguire da presso, con Harry Tincknell nei tempi della Vantage di punta. Più lontane le due Porsche 911, sempre alle prese con problemi, ormai endemici, sulla prestazione continuativa.

Tornando ai prototipi infine, sono le Vaillante Rebellion a segnare il passo tra le LM P2, con Bruno Senna autore del best lap di 1.54.601 davanti al compagno di squadra Mathias Beche. P3 per Alex Lynn con l’altra Oreca del G-Drive, a 4 decimi, davanti a Nicolas Lapierre, il migliore della pattuglia Alpine.

Ancora una volta nessuna interruzione da segnalare per tutti i 90’ della sessione.

Domani in programma le libere 3 e le qualifiche, queste ultime come sempre suddivise tra GTE e prototipi, rispettivamente alle 10.00 e alle 15.05 ora locale.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 2


Stop&Go Communcation

Tutti dietro Aston Martin e Ford in GTE-Pro

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/09/Porsche1_stars-1024x682.jpg WEC – COTA, Libere 2: Le Porsche rafforzano la leadership