Le prestazioni delle Ford e delle Ferrari in GTE-Pro nelle qualifiche della 24 Ore di Le Mans hanno generato una polemica che nella mattinata odierna è sfociata in una richiesta ufficiale di modificare al volo il Balance of Performance prima della gara di domani, richiesta accolta dagli organizzatori dell’ACO.

Le parole di un Frank Stefen Walliser, ai limiti della commozione durante la tradizionale press conference pre-gara, erano state lapidarie. “I nostri piloti mi hanno confermato di non avere mai avuto una macchina così performante; ciononostante scontiamo 3 secondi e 8 dalle macchine con le “F” (Ford e Ferrari – ndr).

Il BoP è necessario per allineare le prestazioni delle GT, ma non questo BoP, che penalizza fans e i cinque costruttori, i quali hanno portato qui 40 macchine. Abbiamo pertanto richiesto agli organizzatori, in cui riponiamo la massima fiducia, di rivedere urgentemente il BoP delle GT prima della gara di domani.”

Avevamo per contro già ascoltato anche la campana Ford, nella persona del grande capo dell’operazione ritorno a Le Mans, Chip Ganassi. “Le persone dell’ACO sono molto capaci, così come le persone che lavorano in Aston Martin, Corvette e Ferrari. E’ come negli scacchi: non sapremo chi darà scacco matto fino alla fine della gara, tutto il resto è rumore.”

L’ACO ha reso noto poco fa di avere accolto le segnalazioni dei costruttori, rivedendo l’equivalenza tra i modelli impegnati in GTE-Pro. Peso minimo aumentato di ben 25 kg per le Ferrari 488 GTE, mentre alle Ford sono state assegnati 5 kg in più. Per le GT anche una diminuzione della pressione del turbo EcoBoost.

Per contro, il FIA Endurance Committee ha deliberato una riduzione dei restrttori d’aria per le Aston Martin e le Corvette, rispettivamente di 0,4 e 0,3 mm rispettivamente.

Moificata ovviamente anche la capienza dei serbatoi a fronte delle modifiche, con le Porsche che riceveranno 8 litri in più di carburante, contro 9i 7 delle Corvette e i 4 delle Ferrari, allo scopo di equiparare il numero di giri per singolo stint, identificato dagli organizzatori in 14 giri.

Ricordiamo che prima dello start della 24 Ore, previsto come sempre alle ore 15 di sabato, è previsto un breve warm-up a partire dalle ore 9.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Walliser: Gli organizzatori devono rivedere il BoP. Ganassi: E’ come negli scacchi

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/06/Ford_rain-1024x682.jpg WEC – Cambia il BoP delle GT dopo le polemiche della serata