I responsi della pista di Austin hanno suggerito al Comitato Endurance della FIA di modificare nuovamente il Balance of Performance (BoP).

Per il prossimo round, in programma il 20 ottobre al Fuji, le Aston Martin che corrono nella categoria GTE-Pro avranno il serbatoio ridotto  di 5 litri nella capacità, mentre la Corvette Larbre che corre in GTE-Am godrà di un allargamento di 0,6 mm dell’estrattore d’aria.

Queste variazioni accolgono in parte le rimostranze esposte dal team AF Corse sin dalla gara di Silverstone e ribadite a gran voce dopo la vittoria della Vantage di Senna e Makowiecki al COTA.

Anche se risulta poco chiaro come mai le modifiche non verranno estese anche alle Aston che militano in GTE-AM, e che hanno trionfato sia a Sao Paulo che al COTA, anche in questa categoria sono state prese delle nuove decisioni.

Lo sfogo del patron del team 8 Star, Enzo Potolicchio, sulla vittoria di Stuart Hall e Jamie Campbell-Walter ha infatti trovato soddisfazione, e lo stesso comitato FIA ha deciso che ogni equipaggio GTE-Am dovrà d’ora in poi presentare almeno due piloti appartenenti alle categorie Silver o Bronze.

I due vincitori del COTA, classificati nel ranking piloti rispettivamente Platinum e Silver, sono stati tacciati di aver beneficiato dell’assenza nell’occasione di Roald Goethe, categoria Bronze, tenuto conto del tempo minimo di guida di 1h45 per ogni pilota.

Nella foto, l’Aston Martin GTE-Am e la Ferrari 458 del team 8 Star in azione al COTA.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

I responsi della pista di Austin hanno suggerito al Comitato Endurance della FIA di modificare nuovamente il Balance of Performance […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2013/10/AstonPoto.jpg WEC – Cambia ancora il BoP a favore di Ferrari e Porsche