Avete letto bene, la Brabham è effettivamente ed ufficialmente di ritorno nel mondo del motorsport e dell’endurance in particolare e, a partire dalla stagione 2021-2022, sarà della partita tra le GTE-Pro nel World Endurance Championship.

L’effort, che è legato alla BT62, vettura che ha fatto bella mostra di sé nel paddock dell’ultima 24 Ore di Le Mans, è capitanato da David Brabham, vincitore fra l’altro dell’edizione 2009 della classica della Sarthe, che da alcuni anni sta tentando di fare rivivere il leggendario marchio di famiglia.

Sulle pagine di Stop&Go abbiamo raccontato a partire dal 2014 le fasi di questo progetto, partito inizialmente come crowdfunding e con velleità tra i prototipi, poi sfociato nella GT costruita in Australia, ad Adelaide, e che ha da poco ricevuto l’ok alla versione street legal, ora ritratta idealmente nella pitlane del Circuit de la Sarthe.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Una nuova entry ufficiale per la BT62 made in Australia

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2019/01/Brabham_Lm.jpg WEC – Brabham si candida per il 2021-2022 in GTE-Pro