Da un paio di stagioni a questa parte, il season finale di Sakhir si è arricchito di un’appendice dedicata ai giovani leoni del campionato, il Rookie Test, che come piatto forte vede i tre migliori giovani concorrenti del campionato premiati con un test sulle LM P1 dei costruttori.

Quest’anno, come riportato nelle scorse settimane su Stop&Go, i tre premiati sono stati Gustavo Menezes, neocampione LM P2 con l’Alpine, Pipo Derani, portabandiera di Extreme Speed e vincitore di due delle classiche di oltreoceano con lo stesso team, e Paul-Loup Chatin, alfiere del BAXI DC Alpine, in sostituzione di Antonio Giovinazzi, impegnato nella conquista del titolo GP2 nelle vicina Abu Dhabi.

A disposizione dei tre talenti rispettivamente la Porsche 919 Hybrid, la Toyota TS050-Hybrid e l’Audi R18 trionfatrice della gara della sera prima.

Il migliore tra i tre è risultato Menezes, autore di 30 giri con la vettura campione del mondo con li tempo di 1.43.626, appena 3 decimi più veloce dell’Audi di Chatin, che si è dovuta arrendere per un problema tecnico dopo soli 7 giri, e di 7 decimi su Derani (nella foto), che ha sfruttato per 32 giri la quasi vincitrice di Le Mans.

Yannick Dalmas dal canto suo, nella sua veste di delegato tecnico FIA, ha approfittato del test per compiere alcuni giri comparativi sulle due vetture protagoniste della prossima stagione; ma l’occasione è stata ghiotta anche per altre squadre di prototipi e GT, che ne hanno approfittato per verificare l’efficienza, in funzione dei propri programmi futuri, di diversi piloti.

Il nome più eclatante sicuramente quello di Robert Kubica. L’ex-F1, al ritorno in circuito dopo il noto incidente al Rally de Andora del 2011 e le seguenti esperienze rallistiche, ha effettuato 27 giri al volante della CLM-AER LM P1 del ByKolles, attestandosi nel pomeriggio sull’1.47.222, a 2 soli decimi dalla miglior prestazione del titolare Pierre Kaffer nelle libere-2 di giovedì.

Sul prototipo battente bandiera austriaca è salito anche il nostro Francesco Dracone. Per l’ex-IndyCar, 38 giri totali suddivisi tra le due sessioni ed un best crono di 1.52.993.

Otto piloti hanno segnato tempi validi con le vetture LMP2. Immediatamente alle spalle di Alex Brundle, per una volta al volante della Oreca Manor grazie alla vittoria tra le LM P3 in ELMS, l’ex-Indy Lights Felix Serralles, autore di 1.51.205 sull’Oreca del G-Drive trionfatrice in gara.

Test premio anche per Mike Guasch in Manor, che ha schierato anche la giovane promessa delle monoposto statunitensi, il malese Weiron Tan, P3 in questa particolare classifica. Facce nuove anche in RGR by Morand con gli altri due ex-Pro Mazda, Patricio O’Ward e Wil Owen. Thomas Laurent, giovane promessa del karting, quest’anno in ELMS con il team di Yvan Muller con una Ligier LM P3, ha avuto infine la possibilità di effettuare 56 giri totali con l’Alpine.

Tra le GT, come lo scorso anno l’Aston Martin ha approfittato per premiare i propri campioni e verificare i potenziali prospect per la prossima stagione, tra cui i driver GP2 Alex Lynn, ieri al volante di un’Oreca Manor LM P2, e Jordan King. In più, hanno girato il vincitore dell’Aston Martin Racing Academy, Ross Gunn, classificatosi P2 dietro il più esperto Lynn, i vincitori della GT3 Le Mans Cup, Euan Hankey e Salih Yoluc, il pilota GP3 Matthew Parry ed il driver del British GT Ahmad Al Harty.

Anche il vincitore della gara di sabato in GTE-Am, Khaled al Qubaisi ha inoltre avuto l’occasione di provare la Vantage neo titolata GTE-Pro, mentre il gentlemen Thomas Flohr ha potuto assaggiare la Ferrari 488 GTE di Rigon e Bird, sotto gli occhi vigili del coach Francesco Castellacci. Il boss Proton, Christian Ried, ha infine saggiato la Porsche portata in gara da Lietz e Christensen per tutta la stagione.

Dopo quest’ultimo atto, il World Endurance Championship ritornerà per la 6 Ore di Silverstone, preceduta dai test collettivi, che ricordiamo si svolgeranno per la prima volta a Monza il 24-25 marzo prossimi.

Piero Lonardo

I risultati del Rookie Test


Stop&Go Communcation

Gustavo Menezes il migliore tra i tre giovani leoni con la Porsche

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2016/11/DerToy.jpg WEC – Bahrain, Rookie Test: Kubica subito veloce al ritorno in circuito