La terza ed ultima sessione di prove libere della 6 ore del Bahrain ha visto ancora una volta primeggiare una vettura diversa. Questa volta è toccato all’Audi R18 e-tron quattro #2, che con Allan McNish ha segnato un miglior tempo di 1.47.639.

Lo scozzese, che ricordiamo torna a gareggiare sulla versione ibrida della R18 dopo il secondo posto di Le Mans, ha preceduto di 3 decimi André Lotterer sulla seconda Audi e di 7 la Toyota TS-030 Hybrid di Nicolas Lapierre.

L’HPD del JRM ha alternato i piloti alla guida mentre la vettura gemella dello Strakka Racing non è nemmeno scesa in pista per decisione del team, per cui il primato fra i privati è andato alla Lola Rebellion di Neel Jani, che è scesa anch’essa sotto l’1.49. Pochi giri anche per Andrea Belicchi e l’altra P1 nera e oro.

Ancora miglior tempo in P2 per una Morgan Oak, questa volta con Olivier Pla, davanti alla “solita” HPD Starworks e alla Lotus #32 di Liuzzi, Rossiter e Weeda, in continuo progresso. Da segnalare un’uscita di strada per la Lola-Nissan del Gulf Racing Middle East che ha provocato lo stop dell’intera sessione per parecchi minuti.

In GTE-Pro si ripete l’Aston Martin Vantage con Stefan Mucke che alza ancora l’asticella a 2.01.401 davanti alla Porsche Felbermayr-Proton e alle due Ferrari AF Corse.

Tra le GTE-Am infine, iniziano a scoprirsi anche le Corvette Larbre, con il brasiliano Fernando Rees capace di segnare il miglior tempo della sessione con 2.04.624, ben lontano comunque dal miglior crono assoluto spiccato da Rui Aguas, comunque secondo nella sessione odierna, nella mattinata di ieri.

Appuntamento alle 15.00 italiane per le qualifiche.

Piero Lonardo

La classifica delle Libere-3


Stop&Go Communcation

La terza ed ultima sessione di prove libere della 6 ore del Bahrain ha visto ancora una volta primeggiare una […]

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2012/09/A10-audi_motorsport-120927-12918.jpg WEC – Bahrain, Libere 3: Tre turni, tre leader