Nella terza ed ultima sessione di prove libere della 6 Ore del Bahrain sono insospettabilmente le due Porsche 919 Hybrid a comandare la lista dei tempi.

In quello che è diventato ormai un vero e proprio warm-up per le qualifiche, Timo Bernhard ha impresso nelle primissime fasi della sessione il tempo di 1.42.438, che, seppur lontanissimo dal best lap ottenuto ieri sera dalla Toyota di Kazuki Nakajima è rimasto valido sino al termine della stessa.

Unico ad avvicinarsi il campione del mondo uscente Neel Jani, a quasi 7 decimi. Più lontane invece le TS050 Hybrid, fin qui dominatrici delle prove sul circuito mediorientale, con Anthony Davidson e Mike Conway a oltre 1”3.

Tempi non di particolare rilievo anche nelle altre categorie, con le due Oreca del Jackie Chan DC Racing a precedere tutto il lotto delle altre LM P2 con Ho-Pin Tung ed 1.48.879.

James Calado dal canto suo migliora il suo personal best con 1.57.972 con la Ferrari AF Corse capolista, davanti alla Ford di Andy Priaulx.

Come nella serata di ieri, è ancora la Ferrari del Clearwater Racing davanti a tutti in GTE-Am con Matt Griffin autore di 2.00.661 davanti alla Porsche di Matteo Cairoli. P3 per l’altra Ferrari battente bandiera svizzera iscritta da Spirit of Race con Francesco Castellacci.

Da segnalare un’interruzione per la Porsche del Gulf Racing UK, ferma lungo il circuito col motore ko con Ben Barker alla guida.

Tutto pronto per le qualifiche, a partire dalle 17 locali.

Piero Lonardo

I risultati delle Libere 3


Stop&Go Communcation

Primati parziali per Jackie Chan DC Racing, AF Corse e Clearwater

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2017/11/PLM4478-1-1024x682.jpg WEC – Bahrain, Libere 3: Porsche davanti ma Toyota al risparmio