Nel giorno della presentazione della nuova Audi c’è un’altra notizia che riguarda direttamente i colori italiani: Andrea Belicchi è stato confermato in seno al team Rebellion Racing per la prossima stagione del FIA WEC.

Il pilota parmense, ma modenese di adozione, prosegue così il proprio rapporto di lunga durata con la squadra svizzera, iniziato nel 2008 con l’allora Speedy Racing Team Sebah. Una conferma che ribadisce le capacità e la professionalità del nostro portacolori, come ribadito anche dal team manager Rebellion, Barth Hayden: “Siamo contentissimi che Andrea sarà nuovamente con Rebellion Racing anche nel 2014. Dopo sette anni ci conosciamo molto bene ed è un membro chiave della squadra. E’ veloce, affidabile, leale e condivide il nostro grande spirito di squadra. Il suo stile di guida efficiente si adatta bene con le nuove regole e siamo sicuri che ci aiuterà ad ottenere i migliori risultati.”

Belicchi ha commentato a sua volta: “Sono felicissimo alla prospettiva di essere nuovamente un pilota Rebellion per il 2014. Il campionato sarà molto eccitante con le nuove regole, le nuove macchine e soprattutto la nostra R-One LM P1. Ho seguito da vicino lo sviluppo della nuova macchina e non vedo l’ora di guidarla. Ma prima avremo due giorni impegnativi a Le Castellet nel Prologo del FIA WEC.”

Andrea Belicchi lo scorso anno ha conquistato due vittorie nell’LMP1 Endurance Trophy FIA WEC al Fuji (terzo assoluto) e a Shanghai, contribuendo al successo finale della squadra nella classifica finale e si aggiunge al resto della line-up del team svizzero composta da Nicolas Prost, Nick Heidfeld, Mathias Beche e Dominik Kraihamer, in attesa di conoscere le risultanze del prossimo test con il campione in carica della GP2, Fabio Leimer.

Riguardo la nuova Rebellion R-One, costruita in partnership con Oreca, si è appreso che il primo shake-down avverrà pochi giorni dopo i test di Le Castellet. In seguito è prevista una due giorni di test in aprile prima che le macchine vengano spedite in Inghilterra per il loro battesimo in gara.

Sempre il boss Rebellion Barth Hayden ha infine aggiunto, in merito al piccolo ritardo nella realizzazione della nuova vettura “Oltre al noto cambio regolamentare in LMP1, ci sono state variazioni significative anche in Formula 1. Ciò ha messo ulteriore pressione ai nostri abituali fornitori di componenti, rendendo il lavoro di tutti molto più difficile. Ad inizio anno è apparso evidente che sarebbe stata dura avere tutte le componenti necessarie in tempo utile (per i test ufficiali – ndr).”

Attendiamo quindi di scoprire la nuova Rebellion R-One che, da parole dello stesso Hayden “verrà svelata solo all’ultimo momento utile per non avvantaggiare troppo gli avversari”

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Il pilota emiliano difenderà i colori del team svizzero per la settima stagione consecutiva

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2014/03/AndreaBelicchi.jpg WEC – Andrea Belicchi confermato in Rebellion!