Alla fine è accaduto: Fernando Alonso e la Toyota hanno fatto spostare la data della 6 Ore del Fuji, quarto atto della “Super Season” 2018/2019 del World Endurance Championship.

Come noto, l’ingaggio di Alonso da parte del Toyota Gazoo Racing per tutta la stagione presentava due concomitanze con l’impegno primario dell’asturiano, vale a dire quello con la McLaren F1, nel prologo di Le Castellet del 6/7 aprile ma soprattutto con la tappa giapponese del mondiale endurance, la cui data coincideva con il GP degli USA al Circuit of The Americas.

Il costruttore giapponese ha pertanto chiesto la possibilità di spostare la data di casa, in modo di permettere la partecipazione del bicampione del mondo di F1. Va detto che in una prima bozza di calendario, la data del Fuji era stata posizionata al 14 ottobre, per poi essere spostata una settimana più avanti, al 21 ottobre, in modo da non collidere con la Petit Le Mans, atto finale del WeatherTech SportsCar Championship e della North American Endurance Cup. La data era stata ratificata, insieme a tutto il calendario della “Super-Season”, nella riunione FIA del 6 dicembre scorso.

Oggi, con una mossa in sordina, si è appreso che la FIA e l’ACO, patrocinatori del World Endurance Championship, hanno effettivamente spostato nuovamente la data della 6 Ore del Fuji al weekend del 14 ottobre, ricreando la concomitanza con la Petit Le Mans.

Diversi piloti non l’hanno mandata a dire tramite i social network: tra i più accesi Olivier Pla, alfiere di Extreme Speed nella serie IMSA e di Ford nel WEC, il quale ha denunciato una mancanza di rispetto nei confronti dei piloti impegnati in entrambe le categorie.

Gli altri piloti oltre a Pla impegnati nello stesso weekend includono al momento Mike Conway (Toyota ed Action Express), Renger van der Zande (WTR e DragonSpeed), Harry Tincknell (Ford e Mazda), Nick Catsburg ed Augusto Farfus (BMW), e infine Joerg Bergmeister e Patrick Lindsey, titolari nel nuovo impegno di Project 1 in GTE-Am WEC e col Park Place in IMSA.

E’ stato comunque precisato dai vertici WEC che negli ultimi giorni è stata tentata anche la carta dell’inversione della data della Petit Le Mans, ipotesi che però – pur riconoscendo il valore aggiunto fornito dalla presenza di Alonso – è stata declinata dai vertici IMSA per motivi contrattuali e televisivi.

Piero Lonardo


Stop&Go Communcation

Ricreata la concomitanza con la Petit Le Mans, che però non si sposta

http://www.stopandgo.tv/wp-content/uploads/2018/02/2017-WEC-Fuji-preview-01.jpg WEC – Alonso fa spostare la data della 6 Ore del Fuji